Inno Juventus

 
La Juventus ha avuto, complessivamente, cinque inni societari nel corso della sua storia.
Il primo è stato scritto dal poeta e letterato Corrado Corradino nel 1915 (che ha anche ricoperto la carica di Presidente della Juventus dal 1919 al 1920). Non si tratta di un inno d'impronta fascista, dato che il Fascismo sarebbe nato qualche anno dopo, ma è semplicemente figlio del suo tempo. Veniva suonato in tutte le partite della squadra allo Stadio Comunale dal 1963 al 1972.




Nel 1972, la casa discografica Durium ha pubblicato, su 45 giri, il secondo inno del club intitolato Juve, Juve, composto dai musici Lubiak e Renzo Cochis e cantato dagli Undici Bianconeri.




Nel 1991 Edizioni musicali Eraora ha pubblicato Semper Juventus (Sempre Juventus in lingua italiana), scritto e musicato dal professore Natalio Capranico, che l'inserì nell'album Antologia Musicale.




L'inno ufficiale del club cambierà ancora nella stagione 1997-98; verrà sostituito da Grande Juve, bella signora, come parte di un progetto pubblicato dalla casa discografica italiana Fonit Cetra.




Nel 2005, dopo un concorso indetto dalla società nel corso dell'anno precedente tra i suoi tifosi, l'inno del club bianconero è Juve (storia di un grande amore), scritto da Alessandra Torre e Claudio Guidetti, e poi riarrangiato nel 2007 dal cantante e musicista Paolo Belli. Scelto il 29 maggio 2005, nel corso dell'ultima sfida di campionato contro il Cagliari e in collegamento con il programma televisivo Quelli che il calcio, da allora l'inno - con diverso arrangiamento - risuona ogni volta che la squadra bianconera disputa una partita casalinga.

 
Juve, (Storia di un grande amore)
Simili a degli eroi, abbiamo il cuore a strisce
Portaci dove vuoi, verso le tue conquiste
Dove tu arriverai, sarа la storia di tutti noi
Solo chi corre puo', fare di te la squadra che sei

Juve, storia di un grande amore
Bianco che abbraccia il nero
Coro che si alza davvero, per te

Portaci dove vuoi, siamo una curva in festa
Come un abbraccio noi, e ancora non ci basta
Ogni pagina nuova sai, sarа ancora la storia di tutti noi
Solo chi corre puo', fare di te quello che sei

Juve, storia di un grande amore
Bianco che abbraccia il nero
Coro che si alza davvero, solo per te
E' la juve, storia di quel che saro'
Quando fischia l'inizio
Ed inizia quel sogno che sei

Juve, storia di un grande amore
Bianco che abbraccia il nero
Coro che si alza davvero
Juve per sempre sara'

Juve, storia di un grande amore
Bianco che abbraccia il nero
Coro che si alza davvero
Juve per sempre sara'
Juve, juve per sempre sara'
Juve, juve per sempre sara'




Pierangelo Bertoli canta la canzone Juvecentus  che ha dedicato alla Juventus in occasione dei festeggiamenti del centenario.
 
 
Alcuni inni del passato della Juventus

Nessun commento: