domenica 7 gennaio 2018

Juve, per Dybala lesione media. Rischia 40 giorni di stop

Il bollettino ufficiale non è né bello né brutto, perché di fatto conferma che il problema muscolare di Paulo Dybala non è cosa da poco, ma resta di lieve-media entità. Insomma, più o meno come previsto nell'immediato dopo partita di Cagliari, se confermata da ulteriori e necessari esami, la prognosi potrebbe essere quindi di 40/45 giorni per rivedere la Joya in campo con la maglia bianconera. Anche perché in questi casi la prudenza nel riportare il giocatore a disposizione dell'allenatore è sempre massima. Anche se questa mattina è stato diramato il bollettino ufficiale, comunque, sarà necessario attendere ancora 48 ore per avere un responso definitivo. Gli esami effettuati "a caldo", infatti, non garantiscono la precisione necessaria a causa del versamento che impedisce una visione chiara della lesione. Se venisse confermata la prognosi di 45 giorni, Dybala sarebbe a disposizione intorno al 20 di febbraio. Potrebbe, insomma, puntare al derby del 18 o a Juventus-Atalanta del 25 febbraio. Difficile, insomma, la sua presenza contro il Tottenham nella gara di andata a Torino prevista per il 13 febbraio, ma Dybala ci sarà sicuramente per il ritorno del 7 marzo. Queste le partite che salterà Dybala: Juve-Genoa; Chievo-Juve; Atalanta-Juve (Coppa Italia), Juve-Sassuolo; Fiorentina-Juve; Juve-Tottenham; Torino-Juve.
IL COMUNICATO: «Il giocatore si è sottoposto nella mattinata di oggi a risonanza magnetica, che ha evidenziato una lesione distrattiva ai flessori della coscia destra che, con riserve del caso legate a precocità delle indagini effettuate, può essere definita di grado lieve-medio. Il calciatore inizierà da subito le cure riabilitative e la prognosi potrà essere meglio dimensionata nei prossimi giorni».

Nessun commento: