sabato 9 dicembre 2017

Juventus-Fiorentina 2-0. Bianconere proseguono a punteggio pieno

L'avvio di gara è molto equilibrato, con tanta solidità a centrocampo per entrambe le formazioni e uno tentativi per parte: il primo Glionna (destro rasoterra di poco a lato); il secondo per Caccamo (che calcia a lato dal limite). A sbloccare gli equilibri è Martina Rosucci con un golazo da fuori area al minuto numero 20: destro ad effetto a cercare l'incrocio dei pali, palla che si alza ingannando l'estremo difensore viola Ohrstrom e si insacca all'angolino. Al 29' è la Fiorentina è rendersi pericolosa con Mauro che prende palla al limite dell'area, si allarga e calcia un destro ad incrociare che termina di poco a lato del primo palo; la Juve risponde con Glionna, che per poco non riesce ad approfittare di un malinteso nella difesa viola, con Tortelli che riesce all'ultimo a rilanciare dopo un passaggio avventato di Ohrstrom. Sul finale ci prova anche Isaksen con un mancino dalla distanza, che termina a lato: il risultato non cambia e si va a riposo sull'1-0 in favore della Juventus. Partono bene le viola nella ripresa, con una conclusione angolata di Bonetti che va a fil di palo, deviata provvidenzialmente dalla difesa bianconera in corner. Su sponda bianconera, è Bonansea a calciare su punizione dalla sinistra, con una staffilata potente che non trova la porta e a ripetersi pochi secondi dopo con un mancino ad incrociare, a lato di circa un metro, su ottimo suggerimento di Glionna. L'occasione più clamorosa per la Juve arriva al minuto 70: calcio d'angolo dalla sinistra che trova Galli indisturbata, pronta a colpire di testa trovando la traversa. Sul ribaltamento di fronte, è la Fiorentina a cercare il pareggio con la conclusione potente di Caccamo alta sopra la traversa. Al 74' ci prova Franssi, che approfitta di un pallone maldestro all'indietro e si lancia verso la porta, trovando l'uscita di Ohrstrom fuori dall'area coi piedi, brava a neutralizzare l'occasione. E' un bel momento per la Juve, che capitalizza all'80' trovando il raddoppio che, di fatto, chiude la partita: iniziativa personale di Franssi che si incunea sulla sinistra, si porta a spasso il difensore e crossa un pallone teso e rasoterra che trova Rosucci pronta sul secondo palo a controllare e calciare un pallone imparabile a mezza altezza che vale il 2-0. Il terzo gol non arriverà, ma al triplice fischio le ragazze di Ria Guarino possono festeggiare la conquista di altri tre punti d'oro e una vera e propria prova di forza al cospetto della squadra che si era presentata a Vinovo con lo Scudetto cucito sul petto. (Fonte, sito ufficiale - Juventus.com)

Nessun commento: