mercoledì 6 dicembre 2017

Allegri ai tifosi della Juve, basta negatività. Andiamo in finale e vediamo

«Nel primo tempo abbiamo sbagliato abbastanza soprattutto nei primi 20 minuti. In Europa è sempre difficile vincere, dovevamo fare il secondo gol perché abbiamo avuto le occasioni per farlo. Anche perché poi potevamo pareggiarla a fine primo tempo su un calcio d’angolo e poi sarebbe diventata un’altra partita. Questa era una finale». Così Massimiliano Allegri dopo la vittoria ad Atene contro l'Olympiacos e la conseguente qualificazione agli ottavi di Champions League. «Nel secondo tempo - continua il tecnico bianconero ai microfoni di Premium Sport - c’è stato un po’ di appannamento, abbiamo sbagliato qualche passaggio e abbiamo dovuto difenderci per far passare il momento di sofferenza. Così come è successo a Napoli dove volevamo gestire la palla da fermi e questo è impossibile, bisogna muovere la palla. Poi la partita del San Paolo è stata fatta bene nel complesso anche perché col Napoli non è mai facile: è una squadra che corre per 90 minuti. Ma dobbiamo migliorare in alcuni aspetti, anche nel chiudere le partite. Dobbiamo capire quando dare il morso decisivo all’avversario per vincere le gare e migliorare nelle scelte dei passaggi: su questo dobbiamo lavorare molto. Dybala in difficoltà? E’ un momento dove le cose non gli vengono bene e ci sta. Anche l’anno scorso gli è successa la stessa cosa. Deve stare sereno e riprendere a fare le cose con grande semplicità. Scetticismo dei tifosi bianconeri? I tifosi juventini hanno troppo negatività, pensano sempre di perdere le finali. Intanto andiamoci e giochiamocela anche perché andare in finale di Champions non è facile. Devono essere più positivi».

Nessun commento: