sabato 4 novembre 2017

Juventus-AGSM Verona 1-0. Quarta vittoria consecutiva per le bianconere

Non si ferma la cavalcata in campionato della Juventus Femminile, che a Vinovo batte di misura il Verona, al termine di una partita complicata e sofferta decisa da una stoccata di Sanni Franssi, alla sua seconda rete consecutiva, a inizio ripresa. L'impatto sul match delle bianconere è ottimo: la Juve fa la partita, dal primo minuto, e gradatamente impone il suo ritmo al match. Il Verona in pratica non riesce a organizzare ripartenze pericolose, e gioca quasi tutta la prima parte del match dietro la linea del pallone. Nonostante questo le ragazze di Coach Guarino non riescono a essere incisive in fase di finalizzazione, pur facendosi vedere più volte dalle parti del portiere Lemey, con Zelem, Glionna, Bonanesa e Boattin in particolare. Con il passare dei minuti il Verona prende coraggio e alza leggermente il suo baricentro, facendosi vedere dalle parti di Giuliani con qualche azione proveniente dalla fasce (destra in particolare). Ma, di fatto, è l'equilibrio la chiave distintiva di tutto il primo tempo, anche se al 26' arriva l'azione più pericolosa della frazione: Glionna va via prepotentemente a destra, mette in mezzo ma Bonansea non riesce a essere letale in area. L'equilibrio rischia di rompersi, e non in favore della Juve, proprio verso la fine: Giuliani in uscita alta colpisce Ambrosi in area bianconera, per l'arbitro è calcio di rigore, ma proprio al 40' Giuliani trasforma Vinovo in una bolgia, parando il tiro dal dischetto di Kongouli. E' l'ultima emozione del primo tempo, che si chiude a reti involate. Nella ripresa la Juve trova finalmente l'incisività che cercava e sblocca il risultato: al 50' una grande azione sulla destra, protagoniste Glionna e Galli, manda in porta, per la seconda partita consecutiva, Sanni Franssi che irrompe in area e batte con un tocco preciso il portiere Lemey. Uno a zero, quindi: la Juve è avanti ma di fatto il Verona non reagisce, restando sempre e costantemente nella sua area di rigore. La Juve controlla, senza mai abbassare il baricentro, va vicina al gol con Caruso al 70' con una botta da fuori area, non corre pericoli e porta a casa una vittoria assolutamente fondamentale. «Abbiamo capitalizzato poco ma creato moltissimo – dice Coach Guarino – La vittoria non è stata per niente semplice da portare a casa, per cui questi sono punti che ci teniamo stretti». (Fonte, sito ufficiale - Juventus.com)

Nessun commento: