mercoledì 11 ottobre 2017

Juve, il valore della storia. Il Museum porta 10 milioni

Non avrà la Gioconda ad attirare i visitatori, ma 35 scudetti, 2 Champions League, altri 28 trofei, tantissimi cimeli e testimonianze, spazi dedicati alla presenza della Juventus nel cinema, nella tv, nella radio, nella letteratura e nella musica rendono grande lo Juventus Museum, capace di catturare l’interesse di tifosi juventini e anche di semplici turisti che soggiornano a Torino. Se il Louvre è il primo museo al mondo per numero di visitatori, quello bianconero sta scalando le posizioni nella classifica italiana, piazzandosi nei primi cinquanta (per la precisione, al 47° posto), pronto a insidiare un gioiello come la Gam, la Galleria d’Arte Moderna di Torino, al 41° posto. Certo, se poi lo si confronta con il Museo del Barcellona: nell’ultima stagione il J Museum ha “timbrato” 180.476 biglietti, con un incremento del 17%, al Museo del Barça sono invece passati 1,5 milioni di visitatori (+1,6%), tanto da diventare il più visto di tutta la Catalogna, surclassando anche il Museo Picasso e Dalì. Quello blaugrana ha però alle spalle una storia trentennale (fondato nel 1984), oltre che un costo del biglietto più alto (25 euro contro 15), mentre il Museo bianconero ha appena cinque anni di vita, inaugurato il 16 maggio 2012. (Tuttosport.com)

Nessun commento: