domenica 22 ottobre 2017

Juve, Allegri: «Successo pesante. Mandzukic? L'ho ringraziato»

Dalla grande paura alla gioia per una vittoria che riporta la Juventus a spaventare le rivali nella corsa scudetto. Un 6-2, quello rifilato all'Udinese in Friuli, ottenuto giocando in dieci per oltre un'ora a causa dell'espulsione di Mandzukic per proteste (doppio giallo) dopo un calcio di rigore negato: «Mario? Avevo già in mente di farlo riposare la prossima e poi l’ho ringraziato - ha detto scherzando dopo il match il tecnico bianconero Massimiliano Allegri a “Serie A Live” in onda su Premium Sport - perché ci serviva giocare una partita così, di sacrificio. Bisogna fare i complimenti ai ragazzi: non era semplice e hanno dato una bella risposta pure in inferiorità numerica. Era uno snodo importante per noi, perché un risultato negativo sarebbe stato difficile da digerire, invece abbiamo reagito bene avvicinandoci alla vetta. Stiamo entrando in condizione e dobbiamo farlo in fretta perché novembre è sempre un mese importante per l’andamento delle varie competizioni». Eppure la gara si era messa in salita, prima con il gol del vantaggio friulano e poi - sul 2-1 per la Juve - con l'espulsione di Mandzukic: «Non prendevamo due gol in due partite consecutive dal 2003? Quest’anno abbiamo giocato quattro volte in trasferta e abbiamo preso sette gol: su questo dobbiamo migliorare, ma arriveranno anche le trasferte in cui non prenderemo gol. Oggi in realtà abbiamo fatto bene difensivamente, considerando che eravamo in inferiorità. Soprattutto perché stavamo bene: sono soddisfatto della crescita fisica del gruppo. Siamo anche una squadra diversa, più offensiva: magari cambiamo la tendenza».

Nessun commento: