martedì 11 aprile 2017

Fantastica impresa della Juve, 3-0 sul Barca

Toda Joya, Juve grande bellezza. La squadra di Allegri batte 3-0 il Barcellona nell’andata dei quarti di Champions League e lo Stadium esplode di gioia. Che goduria per il gioiello Paulo Dybala che nel primo tempo piazza due magie mancine, impietrendo i blaugrana. Fantastico, l’argentino, al cospetto di sua maestà Lionel Messi. Allievo e maestro, sì. Ma il più bravo, nella serata perfetta, è il 21 di Cordoba, consacrato fuoriclasse di valore mondiale. Un uno-due, il suo, che fa male alla formazione di Luis Enrique. E che esalta Gigi Buffon, strepitoso nel momento clou a bloccare da due passi Andres Iniesta lanciato a rete. Fenomenale, numero uno assoluto. Di sicuro meglio del collega ter Stegen… La Juve è super nei suoi interpreti, nella tattica, nella dedizione alla causa. Mandzukic, ad esempio, è infinito nel ruolo di terzino e di ala suggeritrice. Merita un monumento. Come la difesa impenetrabile. Con Giorgio Chiellini che piazza il tris di testa beffando Mascherano. Anche così si vendica di Luis Suarez, il vampiro che non… morde più. Il Gorilla bianconero è strepitoso davanti e ovviamente dietro, con alcune chiusure degne di note, anche sull’uruguaiano. E su Neymar. Di fisico e di grinta. Dà tutto e finisce con i crampi, il neo dottore. Ma il plauso va a tutti, dal primo all’ultimo. Compreso Gonzalo Higuain che non segna ma lotta come un leone. Come Khedira, che non tira mai indietro la gamba e sfiora il gol. Ok, buona la prima, con lode, ma senza perdere di vista la realtà: a Barcellona sarà dura, servirà un’altra gara perfetta. E non bisognerà imitare il Psg, ovvio. Ma la Juve sa che è il momento… (Tuttosport.com)

Nessun commento: