lunedì 13 febbraio 2017

Allegri, Juve bella a metà, Higuain e Khedira super

Un'analisi approfondita sulla gara in terra sarda poi ai microfoni di 'Serie A Live' in onda su Premier Sport: «Nel primo tempo abbiamo rischiato in un paio di situazioni, per via delle folate del Cagliari alle quali non abbiamo saputo rispondere con la giusta aggressività. Poi, per fortuna, siamo riusciti a sbloccarla e siamo poi stati bravi a gestirla. Dovevamo essere più cattivi sotto porta e cercare anche il terzo gol, visto che le occasioni le abbiamo create. Contento dei numeri che fa questa Juventus? I numeri sono belli solo a fine stagione: ora dobbiamo ancora migliorare nella velocità di passaggio e nel palleggio. E non staccare la spina: oggi, in alcuni minuti, l’abbiamo fatto ed è stato bravo Buffon a metterci una pezza. Anche se il fatto che non prendiamo gol è un buon segno». Infine Allegri risponde all'ennesima domanda sul suo futuro e alle voci di un suo addio ai campioni d'Italia a fine campionato: «Il mio contratto? Ho ancora un anno e mezzo e sto bene: dobbiamo concentrarci sul finire bene la stagione e centrare gli obiettivi sportivi, che sono il mio primo pensiero. Fisicamente stiamo bene, ma non dobbiamo abbassare la concentrazione: è questo che ti può fregare. Veniamo da un periodo molto intenso, con 7-8 partite di grande spessore: il dispendio è stato forte, ma questo non deve ugualmente farci perdere la lucidità mentale. Spazio per Pjaca con il Palermo? Ha fatto una buona partita a Crotone, vedremo. Fuga campionato? Dobbiamo fare più di 86-87 punti perché il Napoli e la Roma corrono forte». (Tuttosport.com)

Nessun commento: