martedì 8 novembre 2016

Juventus, Mandragora l'acquisto ancora mai visto

Anche sul sito Internet della Juventus alla voce centrocampista, accanto al numero 38 e al nome di Rolando Mandragora compare un mezzo busto grigio perché non c’è ancora una fotografia che ritrae il giovane con la maglia della Juventus. Non parliamo poi di vederlo in campo: il giocatore è ancora alle prese con l’infortunio e la ricaduta che lo sta tenendo fermo ormai da sei mesi e altri rischia di passarli in infermeria. Acquistato dal club bianconero a gennaio per 6 milioni, ma lasciato a Pescara in prestito, il 30 aprile Mandragora si frattura il quinto metatarso del piede destro. E da lì comincia il suo calvario: in seguito a complicazioni, deve sottoporsi a un nuovo intervento ad agosto. Nella seconda metà di ottobre inizia la rieducazione in carico senza l’ausilio del tutore e questa settimana potrebbe riprendere la corsa. Per vederlo però lavorare con i nuovi compagni occorre attendere le visite a metà mese, quando si avrà una prognosi più sicura. Mandragora è il caso estremo, ma ci sono altri tre bianconeri che non hanno mai giocato un minuto: Emil Audero, il terzo portiere, Federico Mattiello e Paolo De Ceglie. Quest’ultimo è un caso emblematico: rientrato in estate dal prestito del Marsiglia, ha rifiutato il trasferimento a Crotone e dopo 129 presenze in bianconero adesso non si allena neppure con i compagni e non è mai stato convocato da Allegri. Diversa, invece, la situazione di Mattiello, reduce da un lungo stop per infortunio: una frattura alla tibia subita per due volte a distanza di sette mesi lo ha messo seriamente ko. Il centrocampista, tornato a Torino dopo il prestito biennale al Chievo, ormai ha recuperato ed è tornato a disposizione tanto che Massimiliano Allegri lo ha già inserito più volte nella lista dei convocati, anche se non gli ha mai dato la chance del nuovo debutto. (Tuttosport.com)

Nessun commento: