domenica 25 settembre 2016

Juve, Asamoah preoccupa. Meno grave Rugani

Paura per Asamoah che ad un minuto dalla fine della partita con il Palermo, senza nessun contatto, è caduto a terra. Non è il ginocchio sinistro che in passato gli ha creato molti guai, ma quello destro: si teme per i legamenti. C'è preoccupazione all'interno dello staff medico juventino. Oggi verranno fatti degli esami specifici ma il timore di perderlo per tanto tempo è forte. Insomma, una prima e frettolosa visita non lascia ben sperare anche perché il centrocampista prova un dolore molto forte. Anche Rugani, dopo trenta minuti, ha lasciato il campo per un problema al ginocchio destro. Anche per lui si parla di legamenti ma l'incidente sembra meno grave di quello del ghanese perché il difensore non ha sentito male e ha lasciato lo stadio sorridente, camminando normalmente. Un po' di riposo e sarà nuovamente pronto. Di sicuro tutti e due non saranno disponibili per la sfida di Champions contro la Dinamo a Zagabria. E dopo Marchisio il tecnico bianconero perde un altro pezzo importante per il centrocampo: per sua fortuna ha recuperato Sturaro che ieri ha seguito la partita dalla panchina. Quindi è disponibile ma impensabile che lo possa già essere per 90 minuti. Per entrare a partita in corso, invece, sì. Sempre in tema di infortunati, arrivano notizie sempre più confortanti sul conto di Claudio Marchisio. Si sta allenando con i compagni, con il pallone, ed entro una decina di giorni comincerà a fare anche le partitelle. Insomma, entro fine ottobre o al massimo i primi di novembre il Principino sarà pronto per una partita vera. (Tuttosport.com)

Nessun commento: