venerdì 9 settembre 2016

Juve, Allegri prova la potenza del turnover

Ci siamo, scatta il turn over bianconero dove saranno coinvolti tutti i campioni. Massimiliano Allegri può schierare due squadre altamente competitive. Può gestire gli uomini, centellinare le forze, tenere tutti sulle corde. Probabilmente nessuna squadra europea può permettersi tanto. E allora si parte con il Sassuolo: riposano Barzagli e Dani Alves e giocano Benatia e Lichtsteiner. Non è una sorpresa ma l’inizio del piano che a gennaio lo porterà in un altro grande club europeo. Che non sarà l’Inter. Eppoi, finalmente, vedremo la coppia dei sogni formata da Dybala e Higuain con Mandzukic pronto ad entrare nella ripresa. A centrocampo possibile il debutto di Pjanic. Poi ci saranno Siviglia e Inter. Quindi il gioco si fa duro e i campioni d’Italia nell’ultimo mercato si sono attrezzati per trasformarsi in una corazzata senza aver paura di nessuno. In attesa di recuperare Marchisio. A proposito: il Principino si sta allenando assieme ai compagni, piano piano recupera e questo, credete, per il centrocampo sarà l’acquisto più importante. Allegri lo aspetta, ma senza fretta, considerando che il girone di Champions non è impossibile. L’azzurro dovrà essere al top per le sfide che contano. Anche questo è possibile grazie all’abbondanza della rosa. Guarire senza fretta. Non correre adesso per farlo correre forte domani.

Nessun commento: