mercoledì 17 agosto 2016

Juve, delirio fin dal mattino. In 10mila a Villar Perosa

E' il ferragosto bianconero, la festa dell'estate juventina, nella quale la squadra sfila nel paese dove tutto è nato e sfida la Primavera in una partitella che, a suo tempo, entusiasmava l'Avvocato Agnelli, attentissimo spettatore a bordo campo. Ma quest'anno il solito entusiasmo è ulteriormente aumentato, strabordando per le strade di Villar fin dalle prime ore del mattino. A mezzogiorno la coda davanti alla biglietteria vedeva già duemila persone in coda, mentre le decine di bancarelle intorno al piccolo campo erano prese d'assalto (Higuain e Dybala i nomi i più richiesti sulla schiena delle magliette, tarocche e non). Da Massa, uno degli Juventus Club più grandi e importanti d'Italia, sono arrivati due pullman, come se fosse una sfida di Champions. Ma c'è chi, come Antonio, si è sparato 1400 chilometri in auto per arrivare da Caltanissetta (ma si ferma anche per Juventus-Fiorentina di sabato per ammortizzare il viaggio). Volti noti e volti nuovi, tanti bambini che sfoggiano le maglie con i nomi dei nuovi o anche "vintage" come Pogba o Del Piero (chi lascia un segno nel cuore del popolo bianconero lo vedrà durare a lungo). E anche bambini che tornano adulti e sognano un selfie con i giocatori. Giocatori che arriveranno a Villar intorno alle 15.45, sfileranno a Villa Agnelli come da tradizione e alle 17 scenderanno in campo per giocare-allenarsi contro la Primavera di Fabio Grosso. (Tuttosport.com)

Nessun commento: