sabato 18 giugno 2016

Morata: «Alla Juve sto da dio! Ma non decido io»

Ha la faccia del bambino a cui hanno appena regalato un barattolo enorme di caramelle, Alvaro Morata. Lo juventino ha griffato con una doppietta il trionfo contro la Turchia, successo che regala alla Spagna il pass per gli ottavi di finale. In mixed zone l’attaccante riserva un pensiero speciale al suo club e ai tifosi juventini: «Ricevo ogni giorno molti messaggi dai fans bianconeri e tutto questo affetto mi commuove. Se resterò a Torino? Non decido io, ma, chiaro, me lo chiedessero direi la verità. Alla Juve io sto da dio». Irrompe dunque la volontà del centravanti nella complessa trattativa che sta tenendo in sospeso il mercato della Juventus. Il Real Madrid è quello che comanda, perché con la clausola di "recompra" da 30 milioni in mano può agire come vuole, riscattando il bomber in ogni momento fino al 30 giugno (quando scadono i termini per avvisare la Juventus), ma è ovvio che la volontà del giocatore è un fattore che può condizionare, almeno in parte la trattativa e in questo momento di incertezza, l'unico con le idee chiare sembra essere proprio Alvaro: «Alla Juve sto da dio». (Tuttosport.com)

Nessun commento: