martedì 26 aprile 2016

Questa Juventus comanderà per altri 5 anni

Ottantuno gli anni che separano il quinto scudetto consecutivo della Juve del Primo Quinquennio d’Oro dal quinto titolo di fila della Juve del Secondo Quinquennio d’Oro. Questo. Basta il solo riferimento temporale per avere un’idea della grandezza di un’impresa che si consegna alla storia del calcio mondiale. Come ha auspicato Bonucci nei giorni scorsi, anche per i non juventini è il tempo di applaudire l’exploit di un Gruppo che ha letteralmente frantumato ogni ostacolo e ha reso ancora più esaltante ciò che ha fatto grazie alla rimonta che i numeri dicono essere stata marziana: 24 vittorie e 1 pareggio nelle ultime 25 gare di campionato; 67 gol segnati e 18 subiti, 85 punti in 35 partite, 12 punti di vantaggio sulla seconda in classifica, 14 sulla terza, 21 sulla quarta, 26 sulla quinta. Allegri li ha inflitti ai rivali amalgamando al gruppo storico i dieci nuovi elementi arrivati nove mesi fa. Nel decennale di Calciopoli, la Juve firma un capolavoro sportivo coniugato all’opera di ricostruzione totale di una società che rischiava di essere annientata nell’annus horribilis 2006. Perché qui sta il punto che le avversarie devono cogliere per dare una mossa: se non si svegliano, questa Juve comanderà per altri cinque anni ancora. (Tuttosport.com)

Nessun commento: