domenica 14 febbraio 2016

Simone Zaza diventa eroe per una notte

Una palla ormai persa rincorsa e strappata di forza a un mostro di fisicità come Koulibaly, per l'azione che porta all'errore di Dybala sottoporta, fa impazzire lo Stadium: è appena entrato, Simone Zaza, ma il suo ingresso dopo un quarto d'ora scarso della ripresa scuote la squadra di Allegri portando personalità e tigna rispetto a Morata, al momento ombra di se stesso e notato solo per i ripiegamenti difensivi. Si danna l'anima, pressa a tutto campo, scivola per la troppa foga, innesca un triangolo volante con Dybala fermato solo dal fischio di Orsato, recupera un altro pallone d'oro su Jorginho: dall'inizio avrebbe potuto fare la differenza ma in mezz'ora riesce a farla lo stesso, con un gol da sogno a un minuto dalla fine, regalandosi un sogno e regalando la vetta della classifica alla Juventus, scavalcando definitivamente Morata nelle gerarchie d'attacco: dopo aver steso il Napoli ora punta anche il Bayern Monaco.

Nessun commento: