sabato 2 gennaio 2016

Calciomercato Juve, Allegri vuole Gundogan a gennaio

Massimiliano Allegri vota per Gundogan. Anche Pavel Nedved. E pure Fabio Paratici. Il quorum, insomma, ci sarebbe, se non fosse che le elezioni del mercato di gennaio devono essere convalidate dal Borussia Dortmund e qui iniziano i problemi, perché i tedeschi non sembrano dell’idea di mollare il centrocampista e non importa loro granché la volontà del tecnico, del vicepresidente e del direttore sportivo della Juventus. Quindi? Niente Gundogan a gennaio? No, affatto. Anzi, il fatto che Allegri abbia espresso una preferenza piuttosto netta, trovando risonanza in Nedved e Paratici è il segnale che la Juventus non mollerà facilmente la presa sul centrocampista tedesco di origine turca, che nella lista dei desideri per gennaio resta al primo posto. Nel senso che se non lo acquista a gennaio, sarà comunque una delle esigenze dell’estate, quando - al di là del nodo Pogba, che potrebbe rivoluzionare il mercato - un innesto a centrocampo continuerà a essere necessario se a gennaio non viene risolta la grana. Insomma, Gundogan non sarebbe un lusso sul mercato di gennaio, ma un investimento anticipato di sei mesi, con interessanti risvolti tecnici, visto che Gundogan potrebbe giocare la Champions League (altro punto a favore) e sarebbe un’arma in più per la rimonta scudetto, nella quale la Juventus riparte con l’incognita Khedira. Ma il desiderio di Allegri per Gundogan è indicativo che il tecnico preferisce utilizzare Pereyra più avanzato e, soprattutto, che cerca un giocatore con caratteristiche tecniche più complete, ossia che sia in grado di attaccare, ma anche difendere. Insomma, è Gundogan l’eletto. Almeno da Allegri, Nedved e Paratici.

Nessun commento: