martedì 24 novembre 2015

Juve, Morata uomo di Coppa. Bonucci torna titolare

Tridente, a centrocampo e in attacco. Le scelte di Massimiliano Allegri per la sfida contro il Manchester City si riducono al lumicino per quanto riguarda il sistema di gioco: lo stop di Hernanes, per altro squalificato in Champions dopo l’espulsione di Moenchengladbach e poco tonico nel tempo in cui ha giocato contro il Milan, sommato all’infortunio di un mese fa di Pereyra esclude la possibilità di vedere il trequartista bianconero in campo. Lo stesso Hernanes, sottoposto ieri agli esami ecografici che hanno evidenziato la lesione di primo grado del muscolo adduttore lungo della coscia destra, starà fuori per circa tre settimane. Così, il tecnico livornese dovrebbe riproporre il 4-3-3, già utilizzato nella sfida d’andata contro il City e contro il Siviglia, modulo preferito in Europa rispetto al 3-5-2, che quest’anno in Europa non ha mai provato. Difficile in questo momento tenere Paulo Dybala in panchina vista la sua capacità di risolvere da solo le partite. La punta argentina dovrebbe essere quindi certa di scendere in campo domani sera. Accanto a lui, Juan Cuadrado e Alvaro Morata sono in vantaggio rispetto a Mario Mandzukic per due motivi: Allegri ha tenuto il colombiano in panchina contro il Milan e inserito lo spagnolo soltanto nel finale per averli pimpanti in Europa; in secondo luogo il croato sabato sera non è apparso al massimo della forma. E’ vero, ha fatto a sportellate con Alex, ma non ha mai creato un serio pericolo alla porta rossonero perché non supportato da buoni assist e neppure da una mira eccezionale. Se saranno questi i tre attaccanti del tridente bisognerà anche capire chi starà nel mezzo tra Dybala, in pole, e Morata, destinato a sacrificarsi ancora una volta sulla sinistra. (Tuttosport.com)

Nessun commento: