sabato 31 ottobre 2015

Juve, inizia la prova del tre! Allegri è sotto esame

Tre partite per capire dove andrà e che cosa succederà alla Juve. E in questo discorso è coinvolto anche Massimiliano Allegri: stasera il derby, poi il Borussia e infine l’Empoli. La società è con il tecnico. Gliel’ha detto e ridetto. Ribadito anche in questi giorni di ritiro punitivo per ritrovare un po’ di serenità. Soprattutto motivazioni e concentrazione. I dirigenti di corso Galileo Ferraris chiedono all’allenatore di riprendersi la Juve, di far vedere che la situazione è sotto controllo. Questa è la preoccupazione principale di Andrea Agnelli e Beppe Marotta. Massimiliano Allegri, dal canto suo, è sereno, molto più tranquillo di qualche giorno fa quando in conferenza stampa prese subito la parola. «Adesso parlo io», riferendosi alla posizione di Dybala. A poche ore dal derby, invece, guarda avanti. Questi giorni di ritiro forzato gli sono serviti per parlare singolarmente con i giocatori, confrontarsi, capire il loro stato d’animo. E da questi faccia a faccia è uscito più sereno. Anche se conteranno solo i risultati. Nelle prossime tre partite la squadra dovrà ottenere punti importanti peril campionato e mettere solide basi per la qualificazione agli ottavi Champions. In questi giorni è stato anche individuato l’obiettivo minimo: il terzo posto, l’ultimo utile per non perdere prima del tempo la Champions. Ma è l’obiettivo minimo, la società non ha perso le speranze di recuperare e lottare per lo scudetto. (Tuttosport.com)

Nessun commento: