venerdì 25 settembre 2015

Napoli-Juve, San Paolo senza tifosi bianconeri

Sostenere che la decisione abbia provocato un senso di fastidio nel popolo juventino è puramente eufemistico. Ma tant’è: sabato, in prima serata, i tifosi bianconeri (non solo i residenti in Piemonte) pronti a recarsi al San Paolo per sostenere i campioni d’Italia saranno costretti a rimanere a casa, oppure a rifugiarsi nel solito bar o in qualsiasi punto di ritrovo pur di non perdersi il match contro il Napoli in tv. E’ il frutto di un’altra giornata convulsa, vissuta nel capoluogo campano fra la speranza che i biglietti potessero essere finalmente messi in vendita (fino a due giorni fa il divieto era assoluto) e il timore - nel quale, in verità, hanno creduto in pochi - che la partita si sarebbe disputata a porte chiuse. Ieri la vendita dei tagliandi è partita, con grave ritardo rispetto alle più rosee aspettative, a seguito della decisione dell’Osservatorio del Viminale che ha concesso il via libera. Ma nel contempo si è anche deciso di chiudere il settore ospiti. Il motivo? Molto semplice: la partita è considerata ad alto rischio, ma evidentemente contano pure le condizioni di sicurezza in cui versa l’impianto di Fuorigrotta, col sistema di videosorveglianza non ancora perfettamente a posto e alcuni tornelli da sistemare. A due soli giorni dalla partita, del resto, malgrado le rassicurazioni del Comune di Napoli e dopo il summit di martedì del Gos (il comitato per l’ordine pubblico) dal quale erano sorti più dubbi sulla sicurezza dell’impianto, sarebbe impossibile per chiunque (anche per i tecnici comunali chiamati a provvedere) riportare alla normalità una situazione non certo nata negli ultimi giorni: 12 tornelli su 80 fuori uso e una decina di telecamere di sicurezza non funzionanti, posizionate nel settore riservato alla tifoseria rivale. E così alla gente juventina sarà vietato l’ingresso al San Paolo, come accaduto l’11 gennaio quando, malgrado il tifo di 50 mila spettatori e in un clima di rara poesia per il doveroso omaggio a Pino Daniele, i campioni d’Italia vinsero senza pietà contro gli azzurri: 3-1 e tutti a casa. (Tuttosport.com)

Nessun commento: