giovedì 10 settembre 2015

Lemina ha un sogno: «Arrivare al livello di Pogba»

Raccontano, nelle segrete stanze di Vinovo, che quel ragazzo lì possa presto scalare posizioni. Perché Mario Lemina, 22 anni e una voglia matta di incidere nel destino della Juventus, sin dal primo contatto con il mondo bianconero ci ha dato dentro, con impegno e applicazione. Per averlo, in corso Galileo Ferraris hanno pianificato una spesa di 10 milioni, da spendere eventualmente fra un anno qualora al prestito gratuito del centrocampista segua il riscatto del cartellino, possibile esercitando un’opzione dal prezzo di 500 mila euro. Ma questi sono discorsi futuribili. Ora interessa che il franco-gabonese, mezzala eclettica dotata di buona visione di gioco e spiccate abilità nello spezzare le trame altrui, s’inserisca sempre più nel nuovo contesto. L’obiettivo, legato a un connazionale della stessa classe (la leva calcistica del ’93) è chiaro: seguire le orme di... «Pogba. Sono molto felice di allenarmi con lui, lo conosco dai tempi delle nazionali giovanili francesi. Spero di arrivare al suo livello. Ma so che prima di avere un posto da titolare in questa squadra, dovrò lavorare molto». Dicono che possa essere il sostituto perfetto di Sami Khedira, lui che in sede di presentazione disse pure di «avere molte caratteristiche in comune con Arturo Vidal». «La Juve è il più grande club in Italia, sono molto felice - aggiunge il transalpino -. Ho saputo dell’interesse dei bianconeri dalla tv e quando ci siamo accordati ho subito pensato che non si poteva rifiutare. Sapevo che a Marsiglia mi avrebbero venduto prima o poi, ho vissuto due anni non semplici, anche se mi dispiace di non aver potuto dimostrare le mie qualità. E la partenza di Bielsa è stato un duro colpo. Allegri non mi ha rassicurato, so che il mio modo di giocare gli piace. Le due sconfitte non ci mettono pressione, sappiamo di avere un grande gruppo». (Tuttosport.com)

Nessun commento: