venerdì 10 luglio 2015

"La terza maglia della Juventus"

Nonostante la storia delle terze maglie juventine abbia inizio solamente con l'ultima decade del XX secolo, il club torinese sperimentò fugacemente l'uso di un'ulteriore divisa da trasferta già nei primi anni quaranta, con una casacca bianca dal particolare design, recante una grande lettera «J» nera in mezzo al petto.
Dopo un lungo lasso di tempo, è solo con la stagione 1991-1992, quando la storica divisa spezzata gialloblù venne relegata a questo ambito, che nella società bianconera s'iniziò a veder prodotte con continuità delle terze casacche da gioco. Dal 1994 al 1996 ci fu una tenuta nera con due stelle gialle sopra le spalle, un template che riprendeva di fatto quello già usato per la contemporanea seconda muta blu. Nel 1996-97 l'idea di un completo giallonero venne variata ricorrendo a una particolare fantasia grafica, la stilizzazione del muso di una zebra, che si stagliava lungo tutto il busto; va da sé che, nonostante la messa in produzione di tali uniformi, a conti fatti queste non vennero mai utilizzate dai giocatori di movimento della squadra, eccetto i portieri, in incontri ufficiali. A cavallo del nuovo millennio, a livello cromatico la fecero da padrone le varie tinte di blu, mentre nell'annata 2005-06 si rivide dopo una discreta assenza il completo gialloblù nato a suo tempo negli anni ottanta. Dal 2006-07 al 2013-14, la Juventus non ebbe a disposizione una terza divisa "originale", ovvero creata per l'occasione. Infatti il fornitore tecnico Nike decise di riutilizzare ogni volta, per questo ambito, le seconde divise dell'annata precedente. La stagione 2014-15 vide il ritorno di una terza casacca pensata all'occasione, che dopo oltre cinquant'anni rispolverò il colore verde; questo, virato in versione fluo, si caratterizzò per l'adozione della tinta in due distinte tonalità, chiara nella parte frontale e scura in quella posteriore. Nella stagione 2015-16 la terza maglia è nera; il logo Adidas, lo stemma del club con le tre stelle e i bordi delle maniche color oro. Nel 2016-17 la maglia è quasi completamente bianca, ad eccezione delle maniche, che invece sono zebrate. Nel 2017-18 la terza maglia ha una tonalità verde militare.

Nessun commento: