sabato 9 maggio 2015

Juventus-Cagliari 1-1. Pogba e pronto, corre e segna

Massimiliano Allegri si inventa il mercato di maggio e piazza subito un colpo clamoroso riacquistando Paul Pogba. E la festa continua, perché la vittoria contro il Cagliari che non aveva valore per il campionato, diventa una tappa fondamentale per la stagione perché certifica il ritorno del Polpo dopo 52 giorni di stop. La partita-allenamento riconsegna alla Juventus un Pogba in condizioni fisiche brillanti, psicologicamente carico ed euforizzato dal gol con il quale celebra una giornata finalmente felice. E’ questa la notizia dello Stadium. Il risultato passa in secondo piano: 1-1 al termine di una partita che una Juventus pesantemente turnoverizzata (ricompare perfino un Romulo decisamente spaesato) ha giocato per un’ora, con piglio deciso e ritmo sostenuto, poi - piano piano - ha iniziato a rilassarsi, subendo il pareggio del ben più motivato Cagliari. C’è un tridente all’inizio della gara, ma Pepe, Matri e Coman non riesco a interpretare il 4-3-3 come vorrebbe Allegri che chiede a Pepe di spostarsi in posizione da trequartista. Con l’ormai “classico” 4-3-1-2 le cose funzionano meglio. Coman gioca una partita concentrata e diligente, ma non riesce a graffiare, Matri si impegna e dimostra di essere comunque in buona condizione fisica. Ma il protagonista è Pogba. Atteso da tutto lo Stadium, il Polpo risponde fin dai primi minuti, andando a cercarsi il pallone, non esitando mai nei contrasti, scattando e provando a forzare il tiro: sembra volersi fare l’esame da solo. Come spiega a metà partita, quando dice: «Non ho sentito dolore al flessore, questa è la cosa importante». Sapeva benissimo che più del gol, contava la coscia: e il test è stato superato. Il gol, per la cronaca, è un tiro da fuori al 45’ del secondo tempo, un classico del repertorio, che viene deviato da Ceppitelli, diventando imparabile per Brkic. La partita della Juventus dura ancora un quarto d’ora. Poi quando Allegri inizia a pensare a Madrid, sostituendo Pogba e Marchisio, la squadra rallenta e il Cagliari guadagna metri e il pareggio (tutto sommato meritato) con la rete di Rossettini che sovrasta Pepe e di testa colpisce il palo, poi sulla ribattuta è il più veloce a cacciarla in rete. Finisce 1-1, ma il risultato per la Juventus non si esprime in numeri, ma con poche lettere: Pogba c’è! (Tuttosport.com)

Nessun commento: