domenica 22 marzo 2015

Juve, c'è il Genoa. Non abbassare la guardia

Rilassarsi è l’errore peggiore di tutti. Pensare che tirare il fiato e alleggerire il clima, nelle prossime gare di campionato, possa tornare utile alla doppia sfida con il Monaco è quanto di più profondamente sbagliato si possa architettare. La tensione agonistica di un gruppo non si controlla con un pulsante per accenderla e spegnerla all’occorrenza (troppo facile sarebbe!), ma è una condizione psicofisica che si raggiunge un po’ per scienza e un po’ per magia: sempre meglio non interrompere il flusso di energia atletica e mentale. Diciamoci la verità: contro Genoa, Empoli e Parma la Juventus non si gioca lo scudetto, ma è giusto che Allegri sostenga il contrario e, soprattutto, lo ficchi nella testa dei giocatori. Solo tenendo il piede sull’acceleratore, i bianconeri potranno affrontare con il ritmo giusto i quarti di Champions (solo apparentemente facili).

Nessun commento: