venerdì 21 luglio 2017

Juve, accordo rinnovato con il marchio Jeep fino al 2021

Dopo l’accordo già siglato con il nuovo sponsor tecnico (tra una stagione si transiterà da 15 a 30 milioni annui, bonus compresi, nel passaggio da Nike ad Adidas), ecco la nuova intesa con Fiat Group Automobiles e il prolungamento del contratto firmato 3 anni fa. Il marchio Jeep, di conseguenza, continuerà a campeggiare sulle divise bianconere quale sponsor principale della Juventus. Rinnovo del contratto per 6 anni, dunque, dal 2015 al 2021: con ricavi in aumento per un totale di 102 milioni di euro. «Questo rinnovo nasce dalla volontà di proseguire un rapporto di grande soddisfazione per entrambe le società, che ha permesso di intraprendere un cammino comune a livello internazionale, sia sotto il profilo sportivo che industriale, con ritorni economici e di immagine molto elevati per entrambi», si legge nel comunicato diffuso dalla società bianconera. «Fiat Group Automobiles continuerà ad essere l’unico sponsor di maglia della Juventus per tutte le competizioni, a fronte di un corrispettivo annuo, a partire dalla stagione 2015/2016, di 17 milioni di euro, oltre alla fornitura di vetture del Gruppo Fiat a fini promozionali e premi variabili determinati in funzione dei risultati sportivi raggiunti da Juventus nelle competizioni nazionali ed internazionali».
Una tantum: 6 milioni
Proprio in ragione della eccezionalità dei risultati già conseguiti (3 scudetti di fila e 2 Supercoppe italiane), Fiat Group Automobiles ha poi riconosciuto alla Juventus un bonus straordinario per la scorsa stagione sportiva di 6 milioni di euro. Per la stagione 2014/2015 continueranno invece ad applicarsi le condizioni del contratto in essere: corrispettivo fisso da 13 milioni di euro, come detto.
Tutto in… famiglia
Resta un fatto di… famiglia, dunque, lo sponsor della Juventus. Di famiglia e in famiglia, sotto l’ombrello della Exor. «Questo accordo ci rende molto felici», spiegava a Tuttosport Francesco Calvo, chief revenue officer della Juventus (è il direttore responsabile di tutti i ricavi della società). «Quando cerchiamo sponsor per la Juventus, andiamo alla ricerca di partner capaci di garantire cifre adeguate, ma anche grande prestigio e una piattaforma di marketing unica. E Jeep è un marchio prestigioso. Siamo proiettati in una fase di sviluppo e di lancio per conquistare il mondo: anche questo accordo va letto in tale ottica. Fiat ha appena presentato un eccezionale piano industriale e Jeep è il marchio cardine su un piano globale. In senso commerciale, la Juventus rappresenta per Fiat un asset strategicamente ottimo per un’espansione su scala mondiale. Dai tempi di Balocco (accordo da 8,5 milioni a stagione) al prossimo anno, in un lustro la Juventus vedrà raddoppiare i suoi ricavi legati al main sponsor: conquistiamo la leadership in Italia e, passo dopo passo, stiamo anche cercando di ridurre il gap rispetto ai top club europei. Il valore della nostra maglia è nella top ten del continente. Il nuovo accordo con Fiat brilla per lungimiranza. E’ giusto definirlo all’avanguardia», la conclusione di Calvo.

Nessun commento: