giovedì 23 ottobre 2014

Morata non si dà pace: «Roberto è incredibile»

Alvaro Morata ci ha provato in ogni modo, di forza, scattando, girandosi. Ma niente. Niente gol e zero punti contro l'Olympicos nella Champions stregata «Roberto è stato bravissimo. E io lo conosco bene. Allegri mi aveva chiesto di dare profondità alla squadra, ho provato a farlo. C’è poco da fare, ci siamo trovati di fronte uno dei migliori portieri del mondo. Mi è mancata freddezza? Io dico che devo lavorare di più. Niente alibi: sono incazzato con me stesso. Devo lavorare di più per fare gol». Una dannazione alla Juve di questi tempi. Carlitos Tevez: «Il portiere Roberto è stato incedibile. Ma ora bisogna voltare pagina, ricordarsi che siamo la Juve che questa partita non era da perdere. Noi siamo la Juve, lo ripeto. Dobbiamo crescere come squadra e non deve più succedere in Europa. Ora il cammino è complicato, ma abbiamo il livello per cambiare il corso delle cose. Dipende da noi, dalla nostra testa. Bisogna cambiare tutto. Con Morata o Llorente? Il tecnico mi chiede lo stesso. Ad Alvaro posso dare la palla lunga». Paul Pogba: «Ha ragione, sappiamo che in Champions manca qualcosa per andare lontano. In campionato siamo più rilassati, ma in Europa tutti vogliono vincere, sono i forti. La mia posizione è diversa da quella che avevo con Conte? No, anche Allegri vuole che mi inserisca senza palla».

Nessun commento: