sabato 6 settembre 2014

Juve-Zaza, c'è un accordo per il riacquisto del giocatore

Promosso da tutti, Simone Zaza è umile, cattivo e orgoglioso, proprio come il ct vuole la sua Italia, di cui il bomber del Sassuolo è diventato l'uomo copertina. Tutti pazzi Conte lo esalta per l'impegno e l'attenzione. I compagni ne apprezzano il grande spirito di sacrificio e la tenacia. L'Italia ne ha scoperto la personalità e la bravura tecnica nella notte di Bari, che potrebbe segnare una svolta nella sua carriera: Zaza ha dimostrato di poter essere lo stesso con la maglia del Sassuolo e con quella della Nazionale. Un dettaglio che non è sfuggito a Marotta e Paratici. La Juventus, infatti, continua a seguire il centravanti con grande attenzione. Perché la cessione al Sassuolo è a titolo definitivo, ma non troppo. I bianconeri si sono cautelati con un accordo per il riacquisto del giocatore (come ha ammesso anche Zaza: «Sì, la Juve può riscattarmi»). Si tratta di un'appendice del contratto, regolarmente depositata, che stabilisce anche le cifre dell'opzione. In sostanza se Marotta volesse portarlo a Torino a fine stagione, può farlo pagando 15 milioni al Sassuolo; 18 milioni se l'opzione venisse fatta valere nell'estate del 2016, quando scade qualsiasi diritto della Juventus. Ma a Torino stanno già ragionando sull'ipotesi di riportarlo a casa al più presto. Il dialogo con il Sassuolo è eccellente e la stima per il giocatore sta crescendo. Vederlo a giugno in bianconero, quindi, è molto probabile. E non è da escludere che si anticipi addirittura a gennaio il trasferimento: è un'ipotesi remota, ma anche a Sassuolo non se la sentono di escluderla del tutto.

Nessun commento: