domenica 7 settembre 2014

Campionato di Serie B 2006-2007

Il campionato di Serie B 2006-07 è stata la settantacinquesima edizione del torneo.
Iniziato il 9 settembre 2006, il torneo si dimostrò essere tra i più competitivi campionati cadetti dal secondo dopoguerra. C'erano ben 48 scudetti vinti sul campo dalle squadre che parteciparono a quel campionato (Juventus 29, Genoa 9, Bologna 7, Napoli 2 e Verona 1).
All'inizio della competizione, a causa di Calciopoli, la Juventus si presenta per la prima volta nella sua storia in seconda serie, con una penalizzazione di 30 punti in classifica (poi ridotti a 17, ed infine a 9, dall'Arbitrato del CONI); anche l’Arezzo paga una penalizzazione di 6, mentre la Triestina parte da -1 per ritardi nella gestione economica (motivo per cui, durante il campionato, verrà penalizzato anche il Pescara).
Le prime due classificate vengono promosse in Serie A. Le squadre dalla terza alla sesta posizione disputeranno i play-off per ottenere l'ultimo posto disponibile per la promozione: la sesta contro la terza e la quinta contro la quarta, quindi le due vincenti fra di loro in finale. Se tra la terza e la quarta classificata ci sono almeno 10 punti di distacco, allora la terza classificata andrà direttamente in Serie A. Le ultime tre saranno retrocesse in Serie C1. Lo spareggio (play-out) tra la quart'ultima e la quint'ultima squadra, si farà solo se il punteggio tra le due sarà inferiore a 5 punti, altrimenti retrocede la quart'ultima.
Il 10 luglio arrivò sulla panchina bianconera Didier Deschamps, già centrocampista della Juventus nella seconda metà degli anni novanta; 32 anni dopo Čestmír Vycpálek, altro allenatore non italiano.
Nonostante la ingiusta retrocessione, rimasero in rosa, fra gli altri, Alessandro Del Piero, David Trezeguet, Mauro Germán Camoranesi, Gianluigi Buffon e Pavel Nedvěd, mentre furono fatti esordire numerosi giovani del vivaio, tra cui Claudio Marchisio, Sebastian Giovinco, Paolo De Ceglie e Raffaele Palladino.
Nelle prime giornate a combattere per il vertice della classifica sono numerose società, tra cui Napoli, Genoa, Lecce, Rimini, Piacenza, Bologna e Mantova. Per via di alcuni passi falsi delle inseguitrici, Napoli e Genoa riescono a guadagnare un certo vantaggio, ma da dietro la Juventus, si fa sempre più vicina alla testa della classifica. Già alla nona giornata si ritrova dal terzultimo al secondo posto.
Al termine del girone di andata la Juventus è in testa e comincia a mettere tra sé e la seconda parecchi punti, mentre le altre si contendono il secondo posto; sul fondo Pescara, Crotone e il Verona si fanno distanziare dalle altre squadre e si bloccano in fondo alla classifica.
La svolta arriva nella seconda parte del girone di ritorno.
Il 19 maggio 2007, dopo la vittoria per 5-1 in trasferta ad Arezzo, la Juventus raggiunse la matematica promozione in Serie A, con tre giornate di anticipo rispetto alla fine del campionato. Il 26 maggio, con la vittoria interna per 2-0 contro il Mantova, ottenne matematicamente il primo posto nella classifica finale. La stessa sera l'allenatore Deschamps risolse consensualmente il contratto con la società. La panchina venne affidata, fino al termine del campionato (le ultime due gare), all'allenatore in seconda Giancarlo Corradini. Il 4 giugno venne ufficializzato il nome del nuovo allenatore, Claudio Ranieri, che avrebbe iniziato la sua avventura sulla panchina bianconera dalla stagione seguente 2007-2008.
Napoli e Genoa tengono il passo, anche grazie a una vittoria dei partenopei in casa del Brescia. All'ultima giornata (10 giugno 2007) è previsto lo scontro diretto tra la compagine campana e quella ligure distanziate di un punto in favore dei partenopei; le candidate ai play-off si affidano al Piacenza, staccato di 10 punti dalla terza, che, vincendo, manterrebbe la distanza fra la terza e la quarta inferiore ai 10 punti che rappresentano il distacco minimo per cui si disputano i play-off. Napoli e Genoa pareggiano e la stessa cosa fa il Piacenza con la Triestina mantenendo i distacchi invariati, così anche il Napoli ed il Genoa vengono promossi. La Serie A vede il ritorno di tre importanti società: la Juventus, il Napoli e Genoa che hanno dominato il campionato cadetto.
Per la prima volta, la vincitrice del campionato di serie B, in questo caso la Juventus, è stata premiata sul campo con la coppa della serie cadetta.
Il 15 dicembre 2006, poco prima dell'inizio della gara contro il Cesena, allo Juventus Center due ragazzi della formazione Berretti, il centrocampista Alessio Ferramosca e il portiere Riccardo Neri, persero la vita annegando in un laghetto artificiale. Quella gara non venne giocata (recuperata successivamente), insieme a tutte le partite della società a livello giovanile.
Nella coda della classifica la situazione diviene molto più incerta rispetto al girone di andata. Pescara e Crotone confermano le negative prestazioni avute nel girone di andata e retrocedono con diverse giornate d'anticipo, mentre Arezzo, Spezia, Verona e Triestina si disputano la salvezza fino all'ultimo. In particolare l'Arezzo e il Verona compiono due rimonte: il Verona mette insieme 11 risultati utili consecutivi nel corso del girone di ritorno che lo portano fuori dalla zona retrocessione diretta, mentre l'Arezzo ottiene 7 vittorie, un pareggio ed una sola sconfitta nelle ultime 9 giornate ma non riesce ad andare oltre il terzultimo posto. Infine la Triestina grazie al pareggio ottenuto all'ultima giornata con il Piacenza termina a pari punti con gli scaligeri ma evita i play-out grazie agli scontri diretti favorevoli.
Così lo Spezia e il Verona nonostante le vittorie ottenute nell'ultima giornata di campionato, rispettivamente contro Juventus (3-2 per lo Spezia) e Bari (4-2 per il Verona) si devono misurare in un doppio spareggio per non retrocedere. I play-out si concludono con la vittoria dei liguri nella gara di andata (2-1) e con uno 0-0 in quella di ritorno al Bentegodi di Verona. Dopo 66 anni (l'ultima retrocessione in Serie C risaliva al 1941), l'Hellas Verona, protagonista anche in Serie A con lo scudetto del 1985, retrocede fra la delusione generale e lo sconforto dei giocatori.
Con 20 reti, Alessandro Del Piero vince il titolo di capocannoniere del torneo.

Juventus 2006-2007

Allenatore: Didier Deschamps (dalla 1° alla 40°) - Giancarlo Corradini (41° e 42°)
Portieri: Gianluigi Buffon, Antonio Mirante, Emanuele Belardi
Difensori: Giorgio Chiellini, Alessandro Birindelli, Robert Kovač, Federico Balzaretti, Jonathan Zebina, Igor Tudor, Felice Piccolo, Jean-Alain Boumsong, Nicola Legrottaglie
Centrocampisti: Pavel Nedvěd, Mauro Germán Camoranesi, Giuliano Giannichedda, Claudio Marchisio, Cristiano Zanetti, Paolo De Ceglie, Matteo Paro, Marco Marchionni, Dario Venitucci, Raffaele Bianco, Sebastian Giovinco
Attaccanti: Valeri Bojinov, Alessandro Del Piero (C), David Trezeguet, Marcelo Zalayeta, Raffaele Palladino, Tomás Guzmán*
*Ceduto durante la sessione invernale del calciomercato



Risultati stagione 2006-2007
DATAPARTITARisultato
sabato 09 settembre 2006Rimini-Juventus1-1
sabato 16 settembre 2006Juventus-Vicenza2-1
martedi 19 settembre 2006Crotone-Juventus0-3
sabato 23 settembre 2006Juventus-Modena4-0
sabato 30 settembre 2006Piacenza-Juventus0-2
mercoledì 1 novembre 2006Juventus-Brescia2-0
lunedì 16 ottobre 2006Treviso-Juventus0-1
sabato 21 ottobre 2006Triestina-Juventus0-1
sabato 28 ottobre 2006Juventus-Frosinone1-0
lunedì 6 novembre 2006Napoli-Juventus1-1
sabato 11 novembre 2006Juventus-Pescara2-0
sabato 18 novembre 2006AlbinoLeffe-Juventus1-1
sabato 25 novembre 2006Juventus-Lecce4-1
venerdì 1 dicembre 2006Genoa-Juventus1-1
sabato 9 dicembre 2006Juventus-Verona1-0
martedì 16 gennaio 2007Juventus-Cesena2-1
martedì 19 dicembre 2006Bologna-Juventus0-1
venerdi 22 dicembre 2006Juventus-Arezzo2-2
sabato 13 gennaio 2007Mantova-Juventus1-0
sabato 20 gennaio 2007Juventus-Bari4-2
sabato 27 gennaio 2007Spezia-Juventus1-1
martedì 17 aprile 2007Juventus-Rimini0-0
sabato 10 febbraio 2007Vicenza-Juventus2-2
sabato 17 febbraio 2007Juventus-Crotone5-0
lunedì 26 febbraio 2007Modena-Juventus0-1
domenica 4 marzo 2007Juventus-Piacenza4-0
sabato 10 marzo 2007Brescia-Juventus3-1
martedì 13 marzo 2007Juventus-Treviso1-0
lunedì 19 marzo 2007Juventus-Triestina5-1
mertedì 1 maggio 2007Frosinone-Juventus0-2
martedì 10 aprile 2007Juventus-Napoli2-0
sabato 31 marzo 2007Pescara-Juventus0-1
venerdì 6 aprile 2007Juventus-AlbinoLeffe1-1
sabato 14 aprile 2007Lecce-Juventus1-3
sabato 21 aprile 2007Juventus-Genoa3-1
venerdì 27 aprile 2007Verona-Juventus0-1
domenica 6 maggio 2007Cesena-Juventus2-2
sabato 12 maggio 2007Juventus-Bologna3-1
sabato 19 maggio 2007Arezzo-Juventus1-5
sabato 26 maggio 2007Juventus-Mantova2-0
domenica 3 giugno 2007Bari-Juventus1-0
domenica 10 giugno 2007Juventus-Spezia2-3




Classifica del Campionato 2006-2007
SquadraGarePuntiVPSGol/FGol/S
1JUVENTUS (-9)4285281048330
2Napoli 4279211655229
3Genoa 4278239106844
4Piacenza 4268208145750
5Rimini 4267171695538
6Brescia 42671910135143
7Bologna 42651811135243
8Mantova 4264151984736
9Lecce 4258177185653
10AlbinoLeffe 42531120114648
11Vicenza 42501214164243
12Frosinone 42501214164454
13Treviso 42501117144447
14Bari 42501214164046
15Cesena 42491213175166
16Modena 42491213173846
17Triestina (-1)42481116153748
18Verona 42481212183446
19Spezia 42461113185061
20Arezzo (-6)42451215154246
21Crotone 4232711243667
22Pescara (-1)4224510273677

Nessun commento: