domenica 27 luglio 2014

Juve, si tratta il rinnovo di Pogba sino al 2019

Il traguardo è laggiù: 2019, rinnovo quinquennale. Con tutto ciò che si può portare appresso un accordo per stilare un nuovo contratto: innanzi tutto la certezza, per Andrea Agnelli, di non dover faticare il doppio per evitare brutte sorprese quest’estate, mettendo sotto chiave il giovane centrocampista per altre 5 stagioni. Ovvero il massimo temporale garantito dai regolamenti del calcio. Il presidente non ha intenzione di cedere il francese né oggi né tra un anno. Ma nel mondo del calcio le lancette dell’orologio ruotano a ben altra velocità, rispetto alle tempistiche dei comuni mortali. E il moto delle lancette di Mino Raiola è per definizione ancor più imprevedibile. L’agente sta comunque mostrando serietà, coerenza e rispetto, nei colloqui con la Juventus: e non è una novità, visti i rapporti lubrificati da anni tra Marotta e il procuratore. Per questo i vertici bianconeri possono ostentare ottimismo, quanto all'esito della vicenda. Il punto di partenza era rappresentato dalla volontà del club di non cedere Pogba, nonostante la quantità industriale di estimatori e la possibilità di ricavare, nel caso, una plusvalenza da record. I colloqui tra Raiola e Marotta a primavera inoltrata portarono a un primo passo fondamentale. L’agente si trovò d’accordo con l’ad sul fatto che per il francese una permanenza a Torino sia utile anche per il giocatore, per la sua crescita. E’ un ambiente che Pogba conosce già bene e senza responsabilità eccessive. (Tuttosport.com)

Nessun commento: