giovedì 26 giugno 2014

La Juve accelera su Iturbe, 15 milioni più 3 giocatori

Si ragiona sul filo di equilibri sottili, col rischio di subire il sorpasso quando meno te l’aspetti. Su Juan Manuel Iturbe la corsa è partita da un pezzo e tutte le concorrenti sarebbero appaiate, se non fosse per una variabile che “spacca”: la Juventus, come la Roma del resto (e col Real Madrid alla finestra), offre la vetrina della Champions League, con tutti i crismi della squadra che lotta per tornare ai fasti di un tempo. E con la possibilità che l’innesto dell’attaccante esterno argentino mantenga alto il livello di competitività della squadra. Iturbe in persona, peraltro, ha fatto sapere di preferire l’opportunità di giocare in un club con vista sulla Coppa Campioni. A 21 anni non gli si può certo chiedere di schivare il treno dei desideri, qualora dovesse passare. In questo contesto Beppe Marotta e Fabio Paratici sono davanti alla concorrenza. Perché mentre gli agenti del giocatore sono in Italia, pronti a incontrare tutte le pretendenti, la Juventus ha già stretto rapporti stretti col Verona, nella persona del ds Sean Sogliano. Se Roma e Milan, in sostanza, per motivi differenti non “osano” ancora, il club bianconero ha ascoltato la richiesta gialloblù e ora le sta provando tutte per provare a limitare l’esborso in quattrini. La prima richiesta dei veneti, evidentemente disponibilissimi all’apertura di un’asta internazionale per Iturbe, è stata “agghiacciante”: 25 milioni cash più una contropartita. Ma la Juve è convinta di poter ridurre la spesa a 15 milioni più alcuni giocatori in cambio. Sogliano, dal canto suo, ha fatto tre nomi, (Quagliarella, Peluso e Padoin) che potrebbero facilmente lasciare Torino al netto degli ingaggi più o meno pesanti che rischiano di penalizzarli nel momento in cui società medio-piccole si piazzano alle loro calcagna. (Tuttosport.com)

Nessun commento: