domenica 22 giugno 2014

Juve, Giovinco rinnova ma davanti sarà rivoluzione

C’è la possibilità che l’attacco della Juve sia completamente rivoluzionato. Al momento l’unico sicuro di restare è Carlitos Tevez. Lui non si tocca. Attorno al suo nome verranno scelti gli altri. Llorente? Dovrebbe restare a meno che non arrivi una proposta che Beppe Marotta definisce indecente. Però non si sa mai. Sicuri Osvaldo non sarà riscattato ma se il Southampton lo darà in prestito per una stagione Marotta potrebbe ripensarci. Difficile. Quasi impossibile. Di sicuro la Juve non intende investire su di lui. Non adesso, almeno. Vucinic e Quagliarella saranno ceduti, la loro esperienza juventina è finita (già) da molto tempo. Il montenegrino piace alla Fiorentina ma tra domanda e offerta la distanza è notevole. Poi c’è il Tottenham che lo voleva già quest’inverno. E per ultimo si è aggiunto anche il Valencia. L’Inter non c’è più: i nerazzurri pensano ad altri obiettivi. Anche Quagliarella intriga diversi club. Il Toro, per esempio, pensa a lui per sostituire Immobile. Per il Toro sarebbe un grande colpo. Il presidente Cairo ci proverà anche se l’ingaggio del giocatore (oltre due milioni e mezzo a stagione) è un problema per le casse granata. Si possono trovare delle soluzioni come la spalmatura dell’ingaggio ma al momento è prematuro ipotizzare il futuro. Il mercato è appena cominciato. Beppe Marotta ha fatto sapere di non svendere nessuno. Chi li vuole deve pagare. Si può discutere sul prezzo ma nessun prestito: solo cessione definitiva. E Giovinco... Da decidere anche il futuro della Formica Atomica. Per intanto la Juve gli prolunga il contratto in scadenza che scade nel giugno del 2015 portandolo sino al 2017. E poi si vedrà. (Tuttosport.com)

Nessun commento: