lunedì 30 giugno 2014

Juve, in settimana incontro con il Verona per Iturbe

Giorni caldissimi per Juan Manuel Iturbe. I contatti tra gli agenti e la Juve sono continui, tanto che in questi giorni i bianconeri rivedranno il Verona. Già, perché se il weekend era cominciato con i campioni d’Italia in vantaggio nella corsa al gioiellino del Verona, il Milan nelle ultime ore non è rimasto a guardare. Il club gialloblù vuole alimentare un’asta e intende incassare 30 milioni di euro cash (il doppio di quelli investiti per riscattare l’argentino dal Porto), ma in realtà ha anche una certa fretta di vendere per dare impulso al proprio mercato. Un dettaglio, quest’ultimo, chiaro tanto alla Juventus quanto al Milan. Giuseppe Marotta e Adriano Galliani si stanno dando battaglia, pronti a mettere le mani su un esterno d’attacco giovane (21 anni) e di grande talento (8 gol nell’ultimo campionato). Non intendono però raggiungere le cifre pretese dal presidente Maurizio Setti, consapevoli entrambi del rischio di un agguato di Roma e Napoli o di veder emigrare l’argentino all’estero, dove Real Madrid, Atletico, Arsenal e Liverpool avrebbero meno problemi a staccare il ricco assegno. Marotta ha in agenda un incontro con il ds veronese Sean Sogliano. I due dirigenti si vedranno entro la metà della settimana. L’ad bianconero proverà a limare la distanza, ma non intende spostarsi dall’ultima offerta: 15 milioni in contanti, 3 legati a bonus e una contropartita tecnica individuata in Fabio Quagliarella. L’attaccante napoletano convince il Verona, Setti sta valutando di spalmare il contratto dello juventino su tre anni, e l’interesse è a prescindere da Iturbe. I gialloblù vorrebbero slegare i due affari, mentre la Juve conta di unire le operazioni quantificando l’inserimento di Quagliarella tra i 4 e i 5 milioni. I bianconeri contano anche sul gradimento di Iturbe, col quale è già stato raggiunto un accordo di massima: 1,5 milioni d’ingaggio per 5 anni. L’argentino vorrebbe essere protagonista in Champions League e per questo ha messo la Juventus in cima ai propri desideri. Un gradimento, non una presa di posizione. Se i campioni d’Italia sono la prima scelta, infatti, Iturbe non avrebbe comunque problemi a trasferirsi al Milan o alla Roma.

Nessun commento: