domenica 15 giugno 2014

Calciomercato, Gabbiadini in ansia: si mette sul mercato

Non è un capriccio, quanto piuttosto il desiderio di non sbagliare l’approdo nella stagione che lo può definitivamente consacrare. Manolo Gabbiadini resta con il futuro in sospeso, pure dopo l’incontro andato in scena venerdì tra l’ad bianconero Beppe Marotta, e il dg blucerchiato Ariedo Braida per la risoluzione della comproprietà. I due dirigenti hanno deciso di riaggiornarsi, anche perché i clamorosi sviluppi che hanno stravolto i vertici societari del club ligure impongono qualche giorno di riflessione. Lo stesso Braida vuole capire la portata degli investimenti previsti dal neo patron Ferrero, non escludendo l’ipotesi delle dimissioni se il nuovo corso non dovesse convincerlo appieno. Non solo, pure Sinisa Mihajlovic è rimasto assai sorpreso dal cambio di rotta e sta facendo le sue valutazioni, prima di immergersi nella nuova avventura. E in tale contesto si insinuano i dubbi dei calciatori legati a vario titolo alla Samp. Tra questi Gabbiadini. Attaccante che avrebbe anche abbracciato la causa blucerchiata con rinnovato entusiasmo, ma che adesso è un po’ spaesato. Quale futuro attende la società? Ai proclami del neo proprietario del club seguiranno i fatti? Domande che albergano nel cuore di un po’ tutto l’ambiente. Tanto che lo stesso Gabbiadini, tra il rischio di fare un salto nel buio, e l’ipotesi di vedersi acquisito per intero dalla Juventus, in questo momento avrebbe pochi dubbi. La scelta cadrebbe sulle tinte bianco e nere, per quanto difficilmente l’ex dell’Atalanta avrebbe la chance di restare con Antonio Conte. Tuttavia dall’incontro tra Marotta e Braida è venuto fuori che l’intendimento comune resta quello di rinnovare la comproprietà e lasciare Gabbiadini a Genova (sull’attaccante gravitano però Torino e Inter).

Nessun commento: