domenica 18 maggio 2014

Sanchez, Morata, Mandzukic: la Juve balla sulle punte

La Juventus balla sulle punte in prospettiva Champions e non molla. Su Alexis, gestito da Fernando Felicevich come Arturo Vidal, c'è intesa da tempo e proprio l'agente farà da mediatore con il Barcellona che comunque non lo lascerà partire con facilità e soprattutto a cifre sotto i 25 milioni. L'attaccante ex Udinese adesso è atteso in ritiro dalla Roja per smaltire la delusione di una Liga persa all'ultima giornata e pensare al Mondiale. Con Vidal avrà modo di parlare, di confrontarsi, di scambiarsi opinioni anche sulla Juventus. Alvaro Morata, due gol all'Espanyol da subentrante, è il talento che il Real farà andare via solo in prestito (l'Arsenal del riconfermato Arsene Wenger, per dire, lo vorrebbe acquistare). E solo i bianconeri possono prenderlo con questa formula. Il presidente dei Merengues, Florentino Perez, è atteso a Milano per la finale di Eurolega di basket. Atteso appunto al Forum e anche dai mediatori bianconeri per continuare il dialogo. Il ventunenne, ovviamente, vuole giocare di più e a Madrid, comunque vada a finire la stagione (con o senza il successo in Champions) per lui la prossima stagione non sarà semplice strappare minuti importanti. Nella rifondazione con Antonio Conte, invece, avrebbe la possibilità di continuare a crescere. E poi c'è SuperMario Mandzukic, concentrato sul Mondiale con la Croazia e separato in casa al Bayern Monaco che manco l'ha convocato per la finale di Coppa. Guardiola gli ha augurato «buona fortuna nel suo prossimo club», Kalle Rummenigge gli ha ricordato che «sta arrivando Lewandowski, sarebbe dura restare...». La Juve ci prova, Conte l'ha inserito nella sua lista. Il club campione di Germania l'ha pagato 13 milioni, la concorrenza, visto il prezzo non proibitivo (sotto i 20), non manca...

Nessun commento: