giovedì 22 maggio 2014

Juve: Pereyra in bianconero, speriamo che si chiuda!

«Pereyra piace molto alla Juve e non solo alla Juve. D’altra parte al terzo anno in Serie A sta mantenendo tutte le promesse e considerando che è un ’91 l’interesse dei grandi club è legittimo. Con la Juventus c’è un dialogo molto aperto e ci auspichiamo che possa arrivare una buona soluzione. Credo che i dirigenti torinesi abbiamo visto giusto e che Pereyra darebbe loro grandi soddisfazioni: ha talento e potrebbe crescere moltissimo giocando nella Juve». Le parole sono di Cristiano Giaretta, ds dell’Udinese che ieri ha parlato con Marotta e oggi pomeriggio proseguirà la trattativa con l’ad bianconero e il ds Paratici. Pereyra, eclettico centrocampista che l’Udinese ha prelevato nel 2011 dal River per 2 milioni di euro, piace a Conte per tutta una serie di ragioni. Prima delle quali la possibilità di muoversi sia da interno che a ridosso di una o due punte. In Italia, oltretutto, sfruttando buon dribbling e senso della porta, Pereyra è cresciuto in zona gol. Anche se in questa stagione non ha confermato il trend dell’annata precedente: 2 le reti messe a segno nel campionato appena concluso, a fronte delle 5 realizzate nel 2012-13. Conte, comunque, è convinto che saprebbe esaltarne le potenzialità, sia sotto rete che nel gioco corale. La formula potrebbe essere quella dell’acquisizione immediata dell’intero cartellino, oppure quella dell’apertura di una comproprietà come fu per Kwadwo Asamoah e Mauricio Isla a Torino. A proposito, Juve e Udinese dovranno parlare anche di Isla, che è ancora in comproprietà e i campioni d’Italia che ora si trovano nelle condizioni di dover risolvere la compartecipazione: l’Udinese non sembra intenzionata a riportarlo in Friuli, in compenso risulta disposta a scontare qualcosa rispetto ai 9,4 milioni di euro pattuiti a suo tempo per il riscatto, magari con l’inserimento di qualche giovane. Uno di questi è Daniele Rugani, difensore a metà fra Juve ed Empoli: piace molto all’Udinese anche se sembra destinato a restare in Toscana in caso di promozione. Ma c’è anche Richmond Boakye, visto che per la prossima stagione, i friulani cercano un centravanti. Boakye nell’Elche ha disputato un discreto campionato, ma più che al ghanese da Udine guardano, o meglio guarderebbero in direzione di Simone Zaza. Al pari di Domenico Berardi blindato dal Sassuolo di Eusebio Di Francesco per dare la caccia alla salvezza anche nella prossima stagione. (Tuttosport.com)

Nessun commento: