mercoledì 28 maggio 2014

Juve, dalle uscite arriveranno 20 milioni

In entrata come in uscita la rivoluzione bianconera è in atto. Rispetto alla scorsa estate, quando gli ingressi furono appena tre, Fernando Llorente peraltro già acquistato mesi prima, Carlos Tevez e Angelo Ogbonna, in questa ormai alle porte il via vai di giocatori sarà decisamente più corposo. Per quanto riguarda i partenti il lavoro della coppia Beppe Marotta e Fabio Paratici è febbrile, ma anche difficoltoso per la moda vigente di aspettare il crepuscolo del mercato per chiudere gli affari. Prima o dopo, comunque dai giocatori ritenuti in esubero la Juventus risparmierà quasi 20 milioni. Cioè il costo dell’ingaggio lordo dei vari Mirko Vucinic, Fabio Quagliarella e Sebastian Giovinco (tra gli attaccanti quello che nutre più chance di conferma). Al lotto di attaccanti vanno aggiunti Simone Padoin e Federico Peluso, senza dimenticare che anche Marco Motta e Polo De Ceglie, che sicuramente non faranno parte della Juve che verrà, restano per ora sotto contratto con il club bianconero. Tra chi è destinato a svuotare l’armadietto, questa volta in via definitiva dopo il dentro o fuori di gennaio causa retromarcia dell’Inter, c’è quindi Mirko Vucinic. L’attaccante montenegrino ha attraversato tutta la fase d’oro juventina, essendo arrivato a Torino in coincidenza con l’approdo sulla panchina dei campioni d’Italia di Antonio Conte. Tecnico che lo stima e che soprattutto nelle prime due stagioni l’ha impiegato con grande continuità, ma anche allenatore che, dopo aver vinto ed essersi confermato in due campionati, ha necessità di dare una rinfrescata al gruppo. Ecco perché la Juve non è insensibile ai richiami che, non solo dalla Premier, arrivano per Vucinic. Sul quale da tempo si muove con decisione il Tottenham. (Tuttosport.com)

Nessun commento: