martedì 6 maggio 2014

Juve: caos Supercoppa, più tempo in Australia

Ritmi serrati in casa Juve: si fa festa, ovvio, ma parallelamente si comincia già a lavorare per progettare la prossima stagione sia dal punto di vista del mercato sia da quello più strettamente logistico-organizzativo. Il primo nodo da risolvere è quello legato a data e location della Supercoppa Italiana, in programma tra Juventus e Napoli. Le opzioni inizialmente previste erano: 1) sfida a Pechino il 23 agosto; 2) sfida a Roma il 24. Poiché i partenopei dovranno verosimilmente (manca ancora un punto all’aritmetica certezza) partecipare ai preliminari di Champions, è escluso che si giochi ad agosto. I vertici del Napoli, però, vorrebbero anche evitare di giocare proprio a cavallo tra le due gare di playoff di Champions (19-20 e 26-27). Chiederanno di spostare la Supercoppa. Peraltro, alla luce dei drammatici e inquietanti eventi appena verificatisi a margine della finale di Coppa Italia, ragionamenti di ordine pubblico invitano a riflettere sull’opportunità di giocare a Roma. La Juventus, intanto, preso atto del fatto che non si giocherà a Pechino, sta meditando di aggiungere qualche tappa alla tournèe australiana (il clou: l’amichevole a Sydney con l’A-League All Star Team capitanato da Alessandro Del Piero, il 10 agosto). Dopo alcuni giorni di allenamento in Australia, i bianconeri potrebbero disputare uno, due test in Oriente (Singapore, Hong Kong) o Medioriente (Emirati Arabi). Ad inizio luglio, invece, vista l’assenza della nutrita truppa di nazionali reduci dai Mondiali - che dunque saranno a disposizione solo a partire da fine mese, inizio agosto - prende sempre più corpo l’eventualità di saltare la fase di ritiro in Vald’Aosta. Tevez e compagni inizierebbero, così, la preparazione a Vinovo.

Nessun commento: