martedì 13 maggio 2014

Giudice Sportivo, Juve: Chiellini, tre turni di squalifica

Tre turni di squalifica a Giorgio Chiellini per la gomitata rifilata a Miralem Pjanic durante la sfida Roma-Juve di domenica all'Olimpico. E' stata utilizzata la prova tv per il difensore bianconero. Chiellini squalificato per tre giornate, ma il suo Mondiale non dovrebbe essere a rischio: il difensore della Juve sarà nella lista dei 30 preconvocati azzurri, che entro domani dovrà essere consegnata alla Fifa. In questo caso, a quanto apprende l'Ansa, il ct Prandelli non reputa il fallo di Chiellini da codice etico. Intanto la Juve valuterà se presentare ricorso contro le 3 giornate di squalifica inflitte a Chiellini per la gomitata a Pjanic. Lo si apprende in ambienti vicini al club bianconero. 50 mila euro di multa: questo costano alla Roma i cori dei suoi tifosi contro i napoletani e gli striscioni in favore dell'ultrà De Santis durante la gara con la Juve.
IL COMUNICATO 
Il Giudice sportivo, ricevuta dal Procuratore federale rituale segnalazione ex art. 35, n. 1.3 CGS (a mezzo fax pervenuto alle ore 13.31 odierne) in merito al comportamento tenuto al 12° minuto del secondo tempo dal calciatore Giorgio Chiellini (soc. Juventus) nei confronti del calciatore Miralem Pjanic (soc. Roma); acquisite ed esaminate le relative immagini televisive (Sky), di piena garanzia tecnica e documentale; osserva: le immagini televisive documentano che, nelle circostanze segnalate, in occasione della concessione alla squadra bianco-nera di un calcio di punizione in prossimità dell’area di rigore avversaria. All’atto delle esecuzione del calcio di punizione, con il presumibile intento di prevenire che il calciatore avversario Pjanic ostacolasse l’azione di un compagno di squadra entrato “palla al piede” nell’area di rigore, lo contrastava a stretto contatto, alzando il braccio sinistro e colpendo con il gomito al volto l’antagonista, che cadeva dolorante al suolo. L’Arbitro interveniva concedendo un calcio di punizione a favore della squadra capitolina senza adottare alcun ulteriore provvedimento. Questo Giudice ritiene che il colpo inferto dal calciatore Chiellini con il gomito sinistro al volto del calciatore Pjanic integri gli estremi della “condotta violenta” che, se “non vista” dall’Arbitro, legittima la “prova televisiva” ax art. 35 CGS. Il braccio sinistro portato all’altezza della spalla e quindi rivolto con repentino movimento rotatorio, non correlato ad una esigenza agonistica, al volto dell’antagonista, evidenzia infatti una “intenzionalità lesiva”, i cui effetti sono riscontrabili nelle immagini televisive. Ne consegue la sanzionabilità di tale “condotta violenta non vista dall’Arbitro”, nella misura che appare equo quantificare nel minimo edittale ex art. 19, n. 4 lettera b) CGS. P.Q.M. delibera di sanzionare il calciatore Chiellini Giorgio (soc. Juventus), in relazione alla segnalazione del Procuratore federale, con la squalifica di tre giornate effettive di gara.

Nessun commento: