sabato 3 maggio 2014

Juve, ora scudetto e 100 punti per la storia

Dopo l’eliminazione dall’Europa League frutto del pareggio con il Benfica, e guardando il bicchiere mezzo pieno, permette di focalizzare l’attenzione su un dettaglio affatto trascurabile o marginale: nonostante tutto, al netto cioè della cocente euro-delusione, la Juventus può comunque portare a compimento una stagione storica, memorabile, da record. Il tricolore è ormai a un passo: il 32° dell’albo d’oro bianconero, il terzo consecutivo per il gruppo di Antonio Conte. Tanta, tanta roba considerando che per trovare un analogo precedente juventino è necessario correre a ritroso nel tempo fino al Quinquennio d’oro dei vari Giampiero Combi, Virginio Rosetta, Umberto Caligaris (che hanno dominato tra il 1930 e il 1935). E ancora non basta. Andrea Pirlo e compagni, grazie al ritmo da schiacciasassi che stanno portando avanti, possono sfondare quota 100 punti in campionato e fissare un nuovo primato che difficilmente potrà essere eguagliato in futuro: possono infatti attestarsi a 102 punti in totale. Risultato stratosferico: lo Special One made in Italy ha infatti già polverizzato il record juventino di Fabio Capello (91 punti nel 2005-06) e ora ha messo nel mirino l’Inter di Roberto Mancini (97 punti nel 2006-07). I... Conte tornano, insomma. E in quest’ottica anche la sfida dell’Olimpico contro i giallorossi, che pure dovrebbe scoccare a scudetto già assegnato, assume un’importanza decisiva. Occorre tuttavia andare per gradi, e in casa bianconera lo sanno. Il prossimo step consiste nel chiudere aritmeticamente i giochi. Cosa che potrebbe verificarsi già nella prossima giornata: vuoi in caso di sconfitta della Roma domani a Catania (a quel punto il risultato di Juventus-Atalanta sarebbe ininfluente), vuoi in caso di successo dei bianconeri sui bergamaschi lunedì (a prescindere dal risultato del Massimino). Non c’è delusione da Europa League che tenga, insomma, e anzi proprio la rabbia accumulata rappresenta uno stimolo maggiore: la Juve vuole far festa il 5 maggio. (Tuttosport.com)

Nessun commento: