venerdì 11 aprile 2014

Juve, ansia Vidal. Nuovo fastidio al ginocchio

La Juventus non conosce soste. Staccato il biglietto per le semifinali di Europa League, di nuovo sotto con lo scudetto. Quella di lunedì, a Udine, si prospetta una delle tappe decisive sulla via del terzo tricolore consecutivo. Trasferta sempre ostica, stavolta un po’ di più, visto che la posta in palio è altissima. Il piano della Juventus è quello di vincere le prossime quattro partite (e la prima è proprio quella del Friuli, poi Bologna, Sassuolo e Atalanta) per annullare il valore del big-match dell’Olimpico romano contro la banda di Rudi Garcia. Vincendole tutte, Buffon e compagni l’11 maggio si presenterebbero nella capitale con lo scudetto nel petto e zero timori. Progetto ambizioso, ma tutt’altro che fantacalcistico (adesso il vantaggio è di 8 punti). «Il calendario è solo apparentemente semplice», ha avvisato Giorgio Chiellini. In provincia però la Juve difficilmente tradisce. La formazione anti-Udinese verrà decisa nei prossimi giorni partendo dalle valutazioni sullo stato di forma dei protagonisti di ieri sera in Europa League. In difesa potrebbe essere il turno di Angelo Ogbonna, uscito dai box una settimana fa dopo l’infortunio muscolare. L’ex granata si candida per far rifiatare uno dei tre stakanovisti della difesa. A centrocampo di certo tornerà dal primo minuto Paul Pogba, contro il Lione gettato nella mischia nella ripresa al posto del dolorante Arturo Vidal. Il cileno ha chiesto il cambio a causa di un nuovo fastidio al ginocchio: nelle prossime ore verrà sottoposto a controlli più approfonditi e solo allora saranno chiare le chances per Udine.

Nessun commento: