lunedì 24 marzo 2014

Conte: «Altro passo avanti. La Juve non deve mollare»

«La doppia espulsione? Io penso che il signor Damato ha voluto dare un monito ai partecipanti in campo e non potendolo fare subito con i giocatori lo ha fatto con noi. Ma l'abbiamo capito sia io che Maran, abbiamo compreso il momento anche se non era semplice, era una partita molto molto calda sia dentro che fuori dal campo. Siamo stati molto bravi a mantenere la testa a posto». Così Conte parla della vittoria bianconera a Catania ai microfoni di Sky Sport e dell'episodio dell'espulsione sua e del tecnico siciliano. «Campionato? Questo è un altro passo in avanti ma dobbiamo dare merito alla Roma che sta facendo qualcosa di incredibile da un punto di vista sportivo, un'antagonista che non mollerà fino alla fine e noi abbiamo l'Europa League che ci farà giocare una volta ogni tre giorni, non dobbiamo mollare». «Penso che questa è una squadra che è migliorata a livello di consapevolezza e umiltà e per questo stiamo facendo un campionato incredibile sotto tutti i punti di vista, anche se è inevitabile che gli avversari ci conoscano un po' e anche che giocando ogni tre giorni non possiamo andare a mille all'ora come facevamo il primo anno senza coppe. Il secondo anno era una via di mezzo, quest'anno riusciamo a fare cose grandi perché siamo maturati tantissimo dal punto di vista tattico, ho dei grandi giocatori ma anche dei grandi uomini. Cercheremo di gestire le forze, anche perché nell'ultimo periodo siamo andati in difficoltà con gli uomini: abbiamo l'Europa, abbiamo nove partite di campionato, cercheremo di fare la nostra fino in fondo».

Nessun commento: