giovedì 13 marzo 2014

Juve, arrivano i soldi da investire sul mercato

L’Italia saluta la Champions League. Quindi si possono fare i calcoli. Perché si possno calcolare con ottima approssimazione le somme che andranno alle squadre italiane. L’esperto di calcio e business Benedetto Minerva ha stimato con buona approssimazione il valore del famoso “market pool”, ovvero quella quota che la Uefa destina alle squadre italiane e che queste devono dividersi, e così si può valutare in circa 43,5 milioni di euro il guadagno della Juventus. Al risultato si arriva così: la Juventus ha intascato 8,6 milioni per la partecipazione alla fase a gironi, 1 milione per la vittoria contro il Copenaghen, 1,5 per i tre pareggi contro Copenaghen, Real e Galatasaray. Complessivamente, dunque, dall’aspetto sportivo arrivano 11,1 milioni. Prosegue Minerva: «Secondo il criterio di suddivisione della prima metà del market pool, alla Juve spetterà la somma di 20,268 milioni ovvero il 50% della metà della quota totale (81.072.000 milioni di cui vi accennavo), al Napoli toccheranno 14,187 milioni (35% della metà) ed infine al Milan andranno 6,080 milioni (15% della metà). Dalla suddivisione della seconda metà del market pool (numero di partite giocate sul totale di quelle disputate dalle squadre della federazione di appartenenza) avremo che la Juventus ricaverà 12.160.800 così come il Napoli (stesse partite giocate), mentre il Milan, che ha disputato due partite in più, otterrà la somma di € 16.214.400». Questo il risultato finale: Juventus 43.528.800 (contro 65.315.000 della passata edizione); Napoli 38.948.400, Milan € 37.894.800 A questo punto, però, la Juventus non ha finito di incassare e il jackpot Uefa può aumentare con l’Europa League. Si tratta, per essere onesti, di una slot machine decisamente più povera (in media i premi sono un decimo rispetto alla coppa maggiore), ma se i bianconeri dovessero coronare il sogno di Conte, ovvero alzare anche il trofeo internazionale, sarebbero contenti anche gli amministratori delegati Mazzia e Marotta che potrebbero contare su altri 10/12 milioni di euro. Complessivamente, quindi, l’Uefa verserebbe 55 milioni di euro. Dieci in meno rispetto alla scorsa stagione, per certi versi “miracolosa” sotto il profilo dei guadagni di coppa (”drogati” dalla presenza di sole due italiane nella fase a girone, dopo l’eliminazione nei preliminari dell’Udinese). (Tuttosport.com)

Nessun commento: