lunedì 17 marzo 2014

Conte: «Priorità scudetto, ma giovedì voglio vincere»

"Gli altri parlano, noi vinciamo! E alla fine chi vince scrive, chi parla no...". Antonio Conte è sempre più arrabbiato. E alla fine di una partita soferta e, forse, decisiva per la conquista dello scudetto si sfoga: "Stiamo facendo un campionato superfantastico. Prima o poi qualcuno dovrà anche ammetterlo... Non tutti lo fanno, ma non importa: noi vinciamo". E' arrabbiato Conte, ma non con l'arbitro: "E' stata una partita complicatissima, giocata contro un avversario che ha saputo metterci in grande difficoltà e ci ha fatto soffrire, una partita complicata anche da errori dell'arbitro, ma credo che Mazzoleni abbia arbitrato bene: lui e gli assistenti sono esseri umani e possono sbagliare". E' arrabbiato Conte, ma è anche soddisfatto: "Preferisco non dare percentuali scudetto perché possono non essere veritiere. Ma è inevitabile che venire a Genova e vincere su questo campo contro una squadra che ha fatto la partita è un bel segnale. Mi è piaciuta la prestazione della mia squadra, il carattere, la capacità di tenere". E' arrabbiato Conte, soprattutto con chi in questi giorni ha parlato di turnove: "Avete visto cosa è successo a Barzagli nel prepartita? Avete capito perché non l'ho fatto giocare giovedì? Qualcuno parla solo per dare aria alla bocca... Marchisio e Giovinco si sono fatti male durante la partita contro la Fiorentina: è il finale di una stagione intensa, bisogna tenere conto di questo. Oggi avevo due Primavera in panchina... Ma ora pensiamo a Firenze, dove vogliamo andare a vincere". "Chiariamo subito che la nostra priorità assoluta è lo scudetto. Perché vogliamo regalare al presidente una vittoria storica, come sarebbe il terzo consecutivo, ma naturalmente vogliamo anche passare il turno giovedì e andremo a Firenze per vincere. Qualcuno ha già celebrato la nostra eliminazione... Vedremo". (Tuttosport.com - Guido Vaciago)

Nessun commento: