sabato 15 febbraio 2014

Juve da turnover: Giovinco si ricandida

Antonio Conte farà gli scongiuri in vista dell’ultima rifinitura pre-Chievo. Il primo pensiero con cui il tecnico metterà piede sul prato di Vinovo sarà quello di evitare nuovi infortuni. Gli ultimi giorni sono stati piuttosto travagliati, trasformando il turnover per scelta, in emergenza in vista di domenica, dell'Europa League e del derby della prossima settimana. Uno dopo l’altro, Conte ha perso Giorgio Chiellini (problema al polpaccio, probabile rientro nel derby), Mirko Vucinic (distorsione al ginocchio, 3 settimane di stop) e Simone Pepe (problema alla coscia sinistra). Senza contare il recupero a rilento di Andrea Barzagli (che rimarrà ancora ai box col Chievo) e l’influenza che ha debilitato e rallentato il lavoro di Pablo Daniel Osvaldo, che si candida per un posto a partita in corso dopo l’esordio del Bentegodi. Le disavventure hanno costretto la Juventus a rivedere i programmi iniziali. Aspettando l’ultimo allenamento, la grande tentazione di Conte riguarda l’attacco e precisamente Sebastian Giovinco, che potrebbe partire titolare contro il Chievo al posto di Carlitos Tevez. L’allenatore bianconero si porterà il dubbio fino all’ultimo. Per il resto scelte quasi obbligate. In difesa Leonardo Bonucci, unico superstite del terzetto standard, sarà affiancato da Martin Caceres (centro-destra) e Angelo Ogbonna (centro-sinistra). A centrocampo sarà Claudio Marchisio la novità rispetto al 2-2 di Verona. A fargli posto dovrebbe essere Paul Pogba. Andrea Pirlo e Arturo Vidal completeranno la mediana, con Stephan Lichtsteiner e Kwadwo Asamoah sulle corsie esterne.
(Tuttosport.com - Filippo Cornacchia)

Nessun commento: