martedì 25 febbraio 2014

Juve: Isla, Padoin, Peluso e Giovinco sono pronti

Antonio Conte centellina le energie dei suoi, sposa il turnover per non spremere la squadra in vista della volata scudetto, che si sta facendo sempre più interessante, visto che la Roma continua a vincere e non molla. Il calendario, poi, nelle prossime due giornate può già dire molte cose. Non tutte, certo, ma tante. Basti pensare che Totti e compagni affronteranno l’Inter all’Olimpico e il Napoli al San Paolo: mica facile, vero? I giocatori di Conte andranno a Milano e poi affronteranno la Fiorentina allo Stadium. Ci sarà da divertirsi. Giovedì, allora, dentro chi ha giocato meno di altri per onorare l’Europa League e permettere ai titolari di tirare il fiato. Quattro ragazzi che possono dare una mano al gruppo. Giovinco, Peluso, Isla e Padoin avranno la possibilità di dimostrare quello che valgono in una partita vera dove la squadra, dopo l’eliminazione in Champions, ha l’obbligo di proseguire nell’Europa meno prestigiosa ma pur sempre importante. 
GIOVINCO - Inutile nasconderlo, il più atteso di tutti è Sebastian Giovinco. Il giocatore cresciuto nel settore giovanile bianconero in questa stagione non ha mai convinto pienamente. Solo contro il Milan, grazie a un gol bellissimo, si è messo in evidenza. Poi qualche rara apparizione senza sussulti e con tanti fischi, alcuni arrivati (ingiusti) anche da parte dei suoi tifosi. Antonio Conte lo ha sempre difeso e continuerà a farlo. Facendolo giocare. In Europa League, dunque, può segnare un gol importantissimo. Probabilmente ne basterebbe uno per portare a Torino la qualificazione. 
ISLA - Il cileno ha giocato la sfida d’andata e sarà protagonista in quella di ritorno. E pensare che con la sua Nazionale fa sfracelli, è sempre uno dei migliori, mentre si sgonfia con la maglia bianconera. Ai tempi dell’Udinese era uno degli esterni più forti del campionato e proprio per questo motivo Marotta lo ha portato a Torino assieme ad Asamoah : adesso va a rilento e deve darsi una mossa per avere qualche possibilità di rimanere in bianconero anche la prossima stagione. Una prestazione convincente in Turchia lo aiuterebbe (e non poco) a dare una svolta alla sua stagione.
PELUSO - Ai tempi dell’Atalanta era stato convocato in azzurro da Cesare Prandelli e il giocatore ha fatto pure un gol in azzurro. Con il passaggio in bianconero le cose sono andate meno bene e non sempre per colpa sua. A Verona, appena entrato al posto di Asamoah, la Juve ha preso il gol del pari. Lui è tra i colpevoli, ma non il solo. Ha la possibilità, la grande possibilità, di riscattarsi. La sfrutti. 
PADOIN - Tra quelli che ha giocato meno, è quello che ha fatto meglio. Un lottatore, uno che dà sempre tutto. Con i suoi limiti, certo, però non sfigura mai. In Turchia ci sarà da combattere e lui è adatto a questo tipo di partita. E’ pronto alla battaglia.

Nessun commento: