lunedì 20 gennaio 2014

E' stato Vucinic a chiedere di essere ceduto

Mirko Vucinic aveva chiesto di andare via ai primi di dicembre. Dopo l'ennesima panchina e quando aveva capito che si stavano riducendo le  la possibilità di riconquistare il posto, rubatogli da Llorente. E pensare che la stagione era iniziata esattamente nel senso opposto: dopo la tournée americana, deludente per lo spagnolo, aveva lanciato la coppia Tevez-Vucinic, ma il rendimento altalenante del montenegrino e il risalire di Llorente, hanno finito per rovesciare gli equilibri. E Vucinic, fra infortuni e scelte tecniche, non ha più visto il campo. E così, Mirko è andato da Marotta per chiedere di essere ceduto. Vucinic potrebbe lasciare la Juventus dopo due scudetti, 89 presenze e 26 gol (0,29 a partita), alcuni dei quali decisivi per decidere vittorie importanti, come quella di Trieste contro il Cagliari nella partita che ha consegnato il trentesimo scudetto ai bianconeri. Ha fatto godere i tifosi con i suoi colpi di genio (da consegnare alla cineteca juventina il gol segnato al Milan in Coppa Italia, con un tiro da 30 metri), ma li ha fatti anche arrabbiare con partite indolenti e quell'atteggiamento quasi svogliato per il quale Conte si è spesso infuriato. Pagato 15 milioni di euro alla Roma nell'estate del 2011, Vucinic aveva un valore di bilancio di 7,450 milioni. Il che significa che se lo scambio con Guarin avvenisse alla pari, con una valutazione dei due giocatori di 15 milioni, il club bianconero potrebbe segnare una consistente plusvalenza. (Tuttosport.com)

Nessun commento: