domenica 19 gennaio 2014

Pogba, la dedica per il suo vecchio quartiere

Carlitos Tevez ha fatto scuola. E Paul Pogba è un ottimo alunno, nel senso che - come l'argentino - segna gol spettacolari e poi esulta con la maglia che ricorda le sue origini e il quartiere di La Renardiere del piccolo comune di Roissy-en-Brie, vicino a Parigi, dove Pogba è nato e cresciuto. Gli RLS City Boys sono un gruppo di ragazzi di cui Pogba ha fatto parte e che lui ha voluto ricordare con la maglietta mostrata dopo il meraviglioso gol del 4-2 alla Sampdoria. All'80' di Juventus-Sampdoria, con il risultato sul 4-2 per la capolista, sale alto il coro della Curva Sud: «Non si vende Pogba, non si vende Pogba». E' la prima volta che gli ultras prendono una posizione netta sul mercato. A protezione del fenomeno, ineguagliabile, inarrivabile. Sì, il francese campione del mondo Under 20 ambito da Psg, Real Madrid, Manchester City. Chiaro il messaggio: per una grande Juve, servono i grandi campioni. E il giovane Pogba è già salito in alto. E vale tanto oro quanto pesa.  In sintesi: non va messo sul mercato. (Tuttosport.com)

Nessun commento: