giovedì 16 gennaio 2014

Nani aspetta la svolta. A lui piace la Juve

Non gioca in Premier da oltre un mese, da inizio dicembre, ma Luís Carlos Almeida da Cunha (Nani ) una partita la sta comunque disputando, da giorni. E continuerà a tessere la sua tela anche di qui a fine gennaio, perché certezze sulla sua permanenza a Manchester almeno fino a giugno non esistono. Poi, per carità, al toto-probabilità il portoghese domina quanto alle puntate sulla sua partenza in estate, non prima. Ma l’esterno offensivo dello United è e resta in bilico, mentre si cura per uscire definitivamente dall’infortunio rimediato a fine anno: un guaio tendineo al ginocchio, con allegati problemi muscolari. Intravede una strada: e questa porta a Conte. Ciò che emerge, anche attraverso nuove confidenze arrivate dal mondo del mercato lusitano, è il senso di una svolta in atto. E che, oltretutto, appare destinata a imprimere un’accelerata comunque, anche nel caso in cui il trasferimento a Torino non si consumasse già a gennaio, ma venisse pianificato per l’estate per impossibilità ad accorciare i tempi (la variabile è legata al mercato in uscita del club bianconero). Punto primo: la Juventus tenterà in ogni modo, portafoglio permettendo, di anticipare i tempi fino a ingaggiare Nani già in questa sessione di mercato. Punto secondo: il giocatore ha intenzione di lasciare il Manchester, perché se già la vedeva poco con l’ ultimo Ferguson (appena 11 gettoni nella scorsa stagione, dopo i campionati disputati con buona continuità in precedenza), da quando opera Moyes la situazione è persino peggiorata: non tanto per le misere 8 presenze in Premier (comparsate, più che altro), quanto per il rapporto (descritto come deteriorato) con il tecnico che ha sostituito il Mito sulla panchina dei Red Devils. Punto terzo: Nani ha fatto sapere di essere affascinato, inorgoglito dal corteggiamento del club bianconero. (Tuttosport.com)

Nessun commento: