venerdì 27 dicembre 2013

La Juve punta a Nani del Manchester United

Nani torna prepotentemente d’attualità per la Juventus, con l’infittirsi delle voci che danno Vucinic in bilico sul mercato. Se per l’estate Marotta avrà a disposizione un tesoretto per cercare almeno un paio di colpi di valore superiore (e per l’attacco una delle prime scelte è il nazionale croato Mandzukic, in probabile uscita dal Bayern Monaco), per gennaio saranno decisive le cessioni per permettere all’ad bianconero di rinforzare la squadra. L’eliminazione dalla Champions League ha gambizzato le speranze a più ampio raggio dei tifosi bianconeri, ma ha anche ridotto in cenere un bel gruzzolo di milioni per Marotta. E così il dirigente deve fare cassa, per poter agire nelle prossime settimane. In Premier più squadre guardano a Vucinic, a cominciare dal Tottenham. Il dirigente della Juve, d’intesa col presidente Agnelli e con Conte, è disposto a lasciar partire il montenegrino, purché a titolo definitivo e in cambio di almeno una decina di milioni. Soldi che potrebbero servire quantomeno per aprire una trattativa concreta per il portoghese del Manchester United, che continua a vederla poco anche se in estate ha rinnovato il contratto. Nani è un pallino di Conte da un paio di anni, per la sua capacità di saltare l’uomo e vedere la porta o innescare i compagni. Per la sua cifra tecnica, la sua rapidità e la sua versatilità tattica. Può ben cimentarsi sia in un attacco a tre sia in posizione più classica da ala. Menez, in scadenza al Psg, resta un’alternativa. Nani era nella lista di Conte e Marotta anche nella scorsa estate, ma lo United si oppose a una sua cessione a cifre inferiori ai 10 milioni. In uscita sul mercato non c’è comunque solo Vucinic. Anche la situazione di Giovinco è ballerina, chiuso com’è dalla concorrenza. Difficile, però, trovare anche per lui una sistemazione: ben altro appeal ha ancora il montenegrino. (Tuttosport.com Marco Bonetto)

Nessun commento: