venerdì 5 settembre 2014

Juventus Campione D'Italia 2011-2012

Il campionato di Serie A 2011-2012 è stato il centodecimo campionato italiano di calcio e l'ottantesimo giocato con la formula del girone unico. Anche in questa stagione, per la settima volta consecutiva, a parità di punteggio la graduatoria finale è determinata in base alla classifica avulsa.
Sarebbe dovuto iniziare il 27 agosto 2011, ma a causa di uno sciopero proclamato dall'Associazione Italiana Calciatori il campionato è iniziato con l'anticipo della 2ª giornata il 9 settembre, e si è concluso il 13 maggio 2012; la 1ª giornata è stata recuperata il 21 dicembre 2011.
Come nella precedente stagione, sono stati confermati gli orari di anticipi e posticipi, con un anticipo la domenica alle 12:30 e, occasionalmente, un anticipo al venerdì o un posticipo al lunedì.
Rispetto ai campionati precedenti cambiano i criteri di accesso alle competizioni europee: l'Italia infatti ha perso una posizione nel ranking UEFA a vantaggio della Germania. A qualificarsi per la UEFA Champions League saranno quindi solo le prime tre squadre: le prime due alla fase a gironi, la terza ai preliminari. La qualificazione alla UEFA Europa League sarà invece appannaggio della quarta e della quinta classificata, unitamente alla vincitrice della Coppa Italia.
Nella griglia di partenza di questo campionato, ci sono Atalanta, Siena (entrambe dopo un solo anno nella serie cadetta) e Novara (che mancava invece dalla massima serie da 55 anni). I bergamaschi partono con 6 punti di penalizzazione per responsabilità oggettiva e presunta, negli illeciti contestati al suo giocatore Cristiano Doni, nello scandalo scommesse.
L'incontro della 2ª giornata tra Cesena e Napoli, terminato 3-1 per i partenopei, che si è giocato al Dino Manuzzi, è stato il primo nella storia della Serie A a svolgersi su un campo in erba sintetica.
La gara della 15ª giornata Roma-Juventus è la prima partita nella storia della Serie A trasmessa in 3D. Novità anche per la Juventus, che da questa stagione gioca nel nuovo Juventus Stadium.
Nella sessione estiva la Juventus applica l'ennesima rivoluzione: si decide di puntare tutto su Andrea Pirlo, preso a parametro zero dal Milan, e Mirko Vučinić della Roma, affiancati dai nuovi innesti di Arturo Vidal del Bayer Leverkusen e Stephan Lichtsteiner della Lazio.
Nella sessione di riparazione invernale, i bianconeri acquistano il difensore Martín Cáceres dal Siviglia, il centrocampista Simone Padoin dall'Atalanta e l'attaccante Marco Borriello dalla Roma.
Le cessione dei bianconeri in questa sessione invernale saranno tante; giocatori relegati ai margini della squadra in quanto non facente più parte dei piani tecnici del nuovo allenatore Antonio Conte: Marco Motta, Frederik Sørensen, Michele Pazienza, Amaurì, Luca Toni e Vincenzo Iaquinta.
Per quanto riguarda gli allenatori, solo Fiorentina, Lazio, Milan, Napoli, Parma e Udinese mantengono il tecnico della stagione precedente. Cambio di panchina per Inter e Juventus: i nerazzurri, dopo l'addio di Leonardo, si affidano all'ex genoano Gian Piero Gasperini; i torinesi, dopo le dimissioni di Delneri in seguito alla infruttuosa stagione trascorsa conclusasi con l'esclusione dalle coppe europee, ingaggiano dal Siena Antonio Conte, capitano dei bianconeri negli anni novanta. Il Catania annuncia l'ingaggio di Vincenzo Montella, esonerato dalla Roma dove viene rimpiazzato dallo spagnolo Luis Enrique.
La stagione vede iniziare bene la nuova Juventus di Conte; i torinesi, reduci da due annate al di sotto delle aspettative, (due settimi posti) sono quasi una sorpresa. Anche l'Udinese di Guidolin parte bene; nelle prime giornate si contende il primato in classifica con la Juve. Stentano invece le milanesi: il Milan ha una partenza sottotono, come non accadeva alla squadra campione in carica dalla stagione 1990-1991; non va meglio all'Inter, che con quattro punti in sei partite batte il precedente record negativo del 1983-1984, e incappa nel suo peggior esordio da quando esiste il girone unico.
Il girone d'andata si chiude con la Juventus che si laurea campione d'inverno; i bianconeri, arrivano al giro di boa imbattuti, distanziando rispettivamente di un punto il Milan, e di tre l'Udinese. Seguono a ridosso l'Inter e la Lazio; i nerazzurri, a seguito del cambio in panchina tra Gasperini e Ranieri sono artefici di una rimonta, culminata in sette vittorie consecutive, che li riporta ai piani alti. Anche la Roma, dopo una partenza altalenante, trova continuità di risultati, mentre delude il Napoli, che perde terreno dalle grandi a causa di continui alti e bassi nei risultati.
L'inizio del girone di ritorno è ostaggio di una pesante ondata di freddo che porta al rinvio per maltempo di numerose gare di campionato. Nel mese di febbraio si inizia a delineare un duello in testa tra Milan e Juventus; lo scontro diretto al Meazza del 25 febbraio termina in parità, ma è macchiato da vari errori arbitrali (tra cui un gol fantasma non assegnato ai rossoneri, ed una rete valida annullata ai bianconeri). Udinese e Lazio seguono a distanza, in lotta per il terzo posto.
Ad inizio marzo, dopo i recuperi delle partite precedentemente rinviate per maltempo, il Milan trova la testa solitaria della classifica con due punti di vantaggio sulla Juventus, rallentata da una serie di pareggi. La 27ª giornata segna un primo punto di svolta nel campionato, coi rossoneri che battono in casa il Lecce e scavano un solco di quattro punti sui bianconeri, bloccati in trasferta dal Genoa; tra la 30ª e 31ª giornata la Juventus batte Napoli e Palermo e si riporta in testa di un punto sul Milan, che in pochi giorni viene fermato sul pari sul campo del Catania e battuto in casa dalla Fiorentina.
La 33ª giornata viene rinviata per decisione della FIGC al 25 aprile 2012, che sceglie di sospendere tutti i campionati a causa della morte in campo, avvenuta il 14 aprile 2012 durante la 35ª giornata della Serie B, del calciatore del Livorno Piermario Morosini.
La 34ª giornata vede la Juventus portare a tre le lunghezze di vantaggio sul Milan, complice l'ampia vittoria dei bianconeri sulla Roma ed il nuovo passo falso dei rossoneri in casa, stavolta col Bologna.
Il mese di maggio, si apre con ancora quasi tutti i verdetti in palio a poche giornate dal termine. Alla 36ª la capolista impatta in casa col Lecce e vede ridursi ad un punto il vantaggio sul Milan, vittorioso tra le mura amiche contro l'Atalanta, e che sembra poter riaprire i giochi per il titolo; ma già il turno successivo, il 6 maggio 2012, la Juventus conquista aritmeticamente lo scudetto con una giornata d'anticipo, in virtù della vittoria esterna contro il Cagliari e della contemporanea sconfitta rossonera nel derby. Il successo bianconero arriva senza mai aver perso una partita, e con 23 vittorie e 15 pareggi la squadra di Conte conclude poi l'intero campionato da imbattuta, eguagliando un risultato ottenuto nella storia del girone unico solo dal Perugia di Castagner del 1978-79 e dal Milan di Capello del 1991-92; la Juventus è però la prima formazione a conseguire tale record in un torneo a 20 squadre.
Dopo l'ultima giornata del 13 maggio vengono ufficializzati i verdetti relativi alle retrocessioni e ai piazzamenti per le coppe europee. Per quanto concerne l'affollata lotta per il terzo posto, la spunta l'Udinese che si qualifica ai preliminari della Champions League. La Lazio e il Napoli accedono all'Europa League, la prima nel turno di play-off, i partenopei direttamente alla fase a gironi dopo la vittoria in Coppa Italia. L'Inter disputerà invece il terzo turno preliminare della competizione.
Il Cesena, il Novara e il Lecce verranno retrocesse n Serie B.
Zlatan Ibrahimović, attaccante del Milan, risulterà il miglior marcatore del campionato con 28 reti.

Juventus 2011-2012 - 30° scudetto

Allenatore: Antonio Conte
Portieri: Gianluigi Buffon, Alexander Manninger, Marco Storari
Difensori: Giorgio Chiellini, Martín Cáceres**, Marco Motta*, Fabio Grosso, Paolo De Ceglie, Andrea Barzagli, Leonardo Bonucci, Stephan Lichtsteiner, Frederik Sørensen*
Centrocampisti: Simone Pepe, Michele Pazienza*, Claudio Marchisio, Eljero Elia, Andrea Pirlo, Arturo Vidal, Simone Padoin**, Emanuele Giaccherini, Miloš Krasić, Marcelo Estigarribia, Luca Marrone
Attaccanti: Alessandro Matri, Marco Borriello**, Amaurì*, Fabio Quagliarella, Luca Toni*, Mirko Vučinić, Alessandro Del Piero (C), Vincenzo Iaquinta*
*Ceduto durante la sessione invernale del calciomercato
**Acquistato durante la sessione invernale del calciomercato




Risultati stagione 2011-2012
DATAPARTITARisultato
domenica 11 settembre 2011Juventus-Parma4-1
domenica 18 settembre 2011Siena-Juventus0-1
mercoledì 21 settembre 2011Juventus-Bologna1-1
domenica 25 settembre 2011Catania-Juventus1-1
domenica 2 ottobre 2011Juventus-Milan2-0
domenica 16 ottobre 2011Chievo-Juventus0-0
sabato 22 ottobre 2011Juventus-Genoa2-2
martedì 25 ottobre 2011Juventus-Fiorentina2-1
sabato 29 ottobre 2011Inter-Juventus1-2
domenica 20 novembre 2011Juventus-Palermo3-0
sabato 26 novembre 2011Lazio-Juventus0-1
martedì 29 novembre 2011Napoli-Juventus3-3
domenica 4 dicembre 2011Juventus-Cesena2-0
lunedì 12 dicembre 2011Roma-Juventus1-1
domenica 18 dicembre 2011Juventus-Novara2-0
mercoledì 21 dicembre 2011Udinese-Juventus0-0
domenica 8 gennaio 2012Lecce-Juventus0-1
domenica 15 gennaio 2012Juventus-Cagliari1-1
sabato 21 gennaio 2012Atalanta-Juventus0-2
sabato 28 gennaio 2012Juventus-Udinese2-1
domenica 5 febbraio 2012Juventus-Siena0-0
mercoledì 15 febbraio 2012Parma-Juventus0-0
sabato 18 febbraio 2012Juventus-Catania3-1
sabato 25 febbraio 2012Milan-Juventus1-1
sabato 3 marzo 2012Juventus-Chievo1-1
mercoledì 7 marzo 2012Bologna-Juventus1-1
domenica 11 marzo 2012Genoa-Juventus0-0
sabato 17 marzo 2012Fiorentina-Juventus0-5
domenica 25 marzo 2012Juventus-Inter2-0
domenica 1 aprile 2012Juventus-Napoli3-0
sabato 7 aprile 2012Palermo-Juventus0-2
mercoledì 11 aprile 2012Juventus-Lazio2-1
domenica 22 aprile 2012Juventus-Roma4-0
mercoledì 25 aprile 2012Cesena-Juventus0-1
domenica 29 aprile 2012Novara-Juventus0-4
mercoledì 2 maggio 2012Juventus-Lecce1-1
domenica 6 maggio 2012Cagliari-Juventus0-2
domenica 13 maggio 2012Juventus-Atalanta3-1



Classifica del Campionato 2011-2012
SquadraGarePuntiVPSGol/FGol/S
1JUVENTUS 3884231506820
2Milan 388024867433
3Udinese 38641810105235
4Lazio 3862188125647
5Napoli 3861161396646
6Inter 3858177145855
7Roma 3856168146054
8Parma 38561511125453
9Bologna 38511312134143
10Chievo 38491213133545
11Catania 38481115124752
12Atalanta (-6) 38461313124143
13Fiorentina 38461113143743
14Siena 38441111164545
15Cagliari 38431013153746
16Palermo 38431110175262
17Genoa 3842119185069
18Lecce 3836812184056
19Novara 3832711203565
20Cesena 3822410242460

Nessun commento: